Caserta

‘Parallelo. Il patto dell’Eclissi’, opera di Canovà alla libreria Guida

Patricia Peytrignet CanovàCASERTA. “Non è la prima volta che un’ombra si lascia affascinare dalla luce..”. Inizia così ‘Parallelo. Il patto dell’Eclissi’, opera prima della scrittrice napoletana Patricia Peytrignet Canovà, che sarà presentato giovedì 29 aprile alle ore 18.30 presso la libreria Guida di Caserta.

Un fantasy affascinante, dal ritmo mozzafiato, ricco di suspense e colpi di scena ‘che – come recita la prima di copertina – cambierà tutte le tue certezze’. Una storia unica, dove nulla è ciò che sembra, capace di sconvolgere ogni convinzione precostituita sulla vita e sui possibili mondi paralleli tanto cari al mondo del cinema e della letteratura. La storia

LA STORIA. Roma. È mezzanotte della Vigilia di Natale. Una bambina, dagli insoliti occhi del colore scintillante dell’oro, si affaccia alla vita. Mesi prima la madre, vittima di una brutale aggressione, arriva al pronto soccorso in coma irreversibile. Nelle mani stringe un prezioso, quanto bizzarro, medaglione nel quale un sole di quarzo nero è offuscato da una luna di bianca madreperla.Marco Monteleo, il primario dell’ospedale, dopo aver scoperto che la donna è incinta di pochi mesi, cerca in tutti modi di tenerla in vita, almeno finché non nasca la bambina. La donna muore e Marco decide di adottare la neonata orfana, a cui dà il nome della madre: Jasmine. La piccola, però, non è una bambina come tutte le altre, ha uno straordinario olfatto che la rende diversa agli occhi di tutti. La sua nascita nasconde un segreto, che conosce solo Marco. Jasmine è la prova vivente dell’esistenza di un mondo parallelo, un mondo in cui l’ombra offusca la luce, un mondo che da secoli è stato tenuto nascosto. Alla ricerca della propria identità, Jasmine scopre, non senza dolore, la verità, il vero amore e il mondo parallelo, di cui è parte. Anche se la luce cede sempre il posto al buio, esiste un attimo in cui gli opposti convivono dando vita a qualcosa, che non è né giorno né notte, qualcosa di diverso da tutto… eppure così reale.

Per maggiori informazioni clicca su www.parallelostory.com

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico