Caserta

Confesercenti: lettera aperta a Caldoro e a Zinzi

Maurizio Pollini CASERTA. Il presidente provinciale della Confesercenti di Caserta Maurizio Pollini in una lettera aperta al Governatore della Regione Campania Stefano Caldoro e al Presidente della Provincia di Caserta Domenico Zinzi, …

… ha chiesto l’intervento delle due istituzioni per la riqualificazione e il recupero della Costa Domitiana. Pollini scrive: “Il territorio in questione, così come ulteriormente ricordato dalle ultime notizie di cronaca, è oggetto di deposito di rifiuti e liquami di dubbia provenienza. Questi fattori, uniti al livello scarso di qualità della vita, rendono tutt’altro che appetibili i comuni interessati come mete turistiche. Tali fenomeni, crediamo, apportino inevitabilmente maggiore crisi del settore e pertanto è necessario applicare il metodo tolleranza zero per chi contribuisce alla distruzione del nostro prezioso territorio. Confesercenti ritiene che sia necessario intervenire rapidamente sia attraverso la salvaguardia dell’ambiente, sia a favore delle imprese applicando delle agevolazioni fiscali e la riduzione dei canoni demaniali alle imprese che operano nel settore, le quali versano in uno stato di forte crisi ed emergenza ormai cronica. A tal fine si chiede un intervento dell’amministrazione regionale e provinciale, in base alle proprie competenze, per far sì che le acque della costa domitiana tornino ad essere una bellezza del territorio, vi sia un efficace controllo della zona per evitare il fenomeno dello scarico di rifiuti in strada e nelle acque e per scongiurare una nuova stagione di mancati introiti per migliaia di imprese e famiglie di Terra di Lavoro. Si auspica, inoltre, la convocazione di un tavolo di concertazione con tutti gli enti interessati da queste problematica nel corso del quale valutare la costituzione di parte civile contro chi, con il proprio operare illecito, apporta danni all’ambiente. Sicuri di un intervento concreto in tempi brevi, restiamo in attesa di un cortese e sollecito riscontro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico