Carinaro

Comifar, 56 dipendenti in cassa integrazione

ComifarCARINARO. Si è tenuto presso il Servizio Politiche del Lavoro della Regione Campania al Centro Direzionale di Napoli, alla presenza della dottoressa Silvana Miele, …

… l’atteso incontro per l’esperimento del previsto esame congiunto tra la Comifar Distribuzione S.p.A. rappresentata da Giorgio Nicolis e Andrea Rossi e i sindacati Cgil, Cisl e Uil Benedetto Arricale, segretario della Filcams, Pietro Contemi, segretario della Fisascat e Alessandro Tartaglione, segretario della Uiltucs.

Il responsabile del personale della Comifar, Giorgio Nicolis, ha confermato quanto già illustrato nella comunicazione di avvio della procedura ed ulteriormente approfondito negli incontri effettuati, l’ultimo in ordine di tempo quello alla Prefettura di Caserta del giorno 23 aprile.

“L’azienda –spiega Alessandro Tartaglione della Uiltucs – al termine di una lunga e serrata trattativa si è resa disponibile per aderire alle richieste sindacali e a valutare la possibilità di fare ricorso alla Cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs) in deroga e contestualmente concordare i criteri di scelta dei lavoratori da collocare in mobilità non traumatici. L’azienda, grazie anche al senso di responsabilità dei vertici della società, attiverà le procedure previste per la presentazione dell’istanza di concessione della Cigs in deroga a decorrere dal 3 maggio prossimo per un numero di 56 unità”.

“Comifar – conclude Tartaglione – si è resa disponibile a un confronto costante fra le parti in modo da consentire nel corso della Cigs in deroga una riorganizzazione di tutta la struttura per renderla più competitiva e affrontare le criticità attuali in tempi certi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico