Aversa

“Una mano tesa”, messaggio del presidente Napolitano

Giorgio NapolitanoAVERSA. Anche quest’anno come di consueto la manifestazione ideata da Donato Liotto, presidente della “New Dreams” e consigliere dell’Ente Morale Moretti in S.Agostino, ritorna sulle scene aversane con la sesta edizione.

Ma quest’anno le iniziative saranno diverse e tutte volte al sociale le stesse sono in fase di definizione. Questo il messaggio pervenuto a Liotto in una lettera personale inviatogli dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano, la quale recita: “Nel sottolineare come i doveri di solidarietà sanciti dalla nostra Carta costituzionale trovino in queste iniziative significative occasioni di impegno e di sensibilizzazioni della comunità. Auspica che la manifestazione ‘Una Mano Tesa…Aversa città della solidarietà’ concorra a valorizzare le risorse umane e civili dei suoi concittadini, promuovendo la tolleranza nelle relazioni interpersonali e il rispetto delle regole, condizioni indispensabili per contrastare la disgregazione sociale e l’emarginazione. Giungono i miei auguri a Lei e a quanti vi prenderanno parte”.

Al messaggio si acclude anche il premio: “Medaglia di Rappresentanza della Repubblica”. La stessa vuole significare un plauso per i piccoli meriti che Liotto e lo “Staff della New Dreams” hanno avuto per ogni edizione di “Una mano tesa” nel campo del sociale e della solidarietà.

Liotto, intanto, fornisce informazioni sull’edizione 2010 di “Una mano tesa”: “Quest’anno il vero evento non sarà solo quello di ideare manifestazioni teatrali, di cultura etc. Ma sarà quello di essere concreti con sostanza. Proveremo ad essere ancora più mirati. Voglio invitare tutti i cittadini a raccogliere abiti e beni di prima necessità. Ci servono: abiti in genere, intimo, magliette, scarpe, e qualsiasi cosa possa essere da sostegno per i poveri e i disadattati. Tutto il materiale raccolto ogni domenica mattina e fino a giugno potete portarlo all’Ente Morale Moretti in Sant’Agostino nella sede del Consiglio di Amministrazione dell’Ente (ingresso principale). Mi rivolgo a tutte le persone sensibili, alle scuole, ai commercianti, e a tutte le Istituzioni. Ovviamente anche dopo il mese di giugno si potrà continuare a sostenere i bisognosi con tanti aiuti. Ogni domenica(a partire dalla prossima domenica) dalle 11 alle 12.30 la sede dell’Ente sarà aperta al pubblico in modo da facilitare la raccolta. Saremo io o i miei collaboratori ad accogliere, mi auguro, i tanti che vorranno sostenere queste iniziativa. Aversa come si sa, è la patria di Cimarosa, della mozzarella, dei calzolai, ma per me è soprattutto la ‘Città della solidarietà’. E’ l’Ente Moretti, assieme alla Caritas diretta da don Vincenzo Cacciapuoti, come vanno anche citati ‘i volontari Vincenziani’ che svolgono opera di solidarietà nei locali dell’Ente Moretti. La vera casa della solidarietà di Aversa per me è questa. Faccio questo appello a tutti i miei concittadini e non, e sono certo che aderiranno in massa. Così come avvenne per il sostegno ai terremotati lo scorso anno. E’ giusto aiutare paesi lontani del ‘terzo mondo’ ma se ci guardiamo attorno ci renderemo subito conto che il ‘terzo mondo…non è poi così distante da noi’. Bisogna iniziare soprattutto dal nostro territorio”.

Sul sito: www.associazionenewdreams.itulteriori info sulle iniziative.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico