Aversa

I normanni battono il Manfredonia: la salvezza è vicina

foto dal sito www.aversacalcio.it AVERSA. Ancora un trionfo per l’Aversa Normanna che conquista altri punti fondamentali in chiave salvezza battendo il Manfredonia 1-0.

Una partita perfetta per gli uomini di Juary che realizzano il vantaggio nel primo tempo e non mollano mai la presa, tenendo costantemente tra i piedi il pallino del gioco e lasciando pochissimo spazio agli avversari. Al 3’ pt, padroni di casa subito pericolosi con Guglielmelli il cui tiro dalla distanza viene deviato in angolo da Marruocco. Appena 2′ dopo la gara cambia nettamente per la segnalazione dell’arbitro che vede il fallo di mani di Ferrari in area aversana e sancisce un penalty che Perna non fallisce, spiazzando Marruocco. Il vantaggio non sospisce la formazione granata che al 10’ è ancora protagonista con Arini che prova un diagonale respinto dal numero uno pugliese. Al 14’ Perna fallisce il raddoppio, calciando out. Dopo 2′ l’attaccante granata manca di poco la rete deviando cross di Chietti. Il Manfredonia si vede per la prima volta al 21’ pt con Arigò che spara alto. Dopo quest’azione, l’Aversa Normanna ritorna padrona del gioco e continua a dettare legge fino allo scadere della prima frazione di gara.

Al rientro dagli spogliatoi in campo si vede più equilibrio ed i granata non rischiano praticamente nulla. Al 15’ Maiorino effettua un tiro a volo senza pretese che termina tra le braccia di Pettinari. Al 20’ st il portiere granata è assoluto protagonista su una deviazione di testa sottomisura di Ferrari che il numero uno vola a deviare con un colpo di reni che evita il pareggio. Dopo l’azione sventata, l’Aversa Normanna torna regina e con Tovalieri e Grieco neoentrati riesce a dare profondità maggiore a un gioco che continua a far imporre i granata. L’ultima azione rilevante della gara è 33’ st con un colpo di testa di Perna che termina alto.

Mancano ora due giornate al termine del campionato: il 2 maggio trasferta con la Vibonese, il 6 gara interna con la Juve Stabia.

AVERSA (4-3-3): Pettinari; Balestrieri, Parisi, Di Girolamo, Mariniello; Arini, Massimo, Palumbo (1’ st Zolfo); Chietti (22’ st Tovalieri), Perna, Guglielmelli (16’ st Grieco). A disp: Cavaliere, Bertoncini, Ciminari, Rinaldi. All.: Juary.

MANFREDONIA (4-3-3): Marruocco; Moro Soldera (16’ st Di Pasquale), Nossa, Carrieri, Sabatino; Pirrone, Vitiello (40’ st Napolitano), Arcuri (35’ st Ferrante); Arigò, Ferrari, Maiorino. A disp: Fortunato, Parisi, Di Toro, Pisa. All. Bucaro.

ARBITRO: Bindoni di Venezia

RETI: 5’ pt Perna (A) (r). AMMONITI: Ferrari (M), Chietti (A), Vitiello (M), Pettinari (A)

Risultati giornata: Melfi-Juve Stabia 1-2, Siracusa-Catanzaro 2-3, Scafatese-Cisco Roma 0-1 e Cassino-Barletta 0-0 nella 32/a giornata di 2/a Divisione Girone C. Aversa Normanna-Manfredonia 1-0, Brindisi-Isola Liri 3-2, Gela-Vibonese 1-1, Monopoli-Noicattaro 2-1, Vico Equense-Igea Virtus non disputata per assenza Igea.

Classifica: Stabia 69; Catan. 67; Cisco 62; Brindisi e Barletta 53; Sirac. 51; Cass. 48; Gela 46; Melfi 43; Aversa e Monop. 40; Manfr. 39; Scaf. e I.Liri 35; Noic. 31; Vibon. 27; Vico 23; Igea 10

foto dal sito www.aversacalcio.it

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico