Teverola

Regionali, Nicola Caputo apre la campagna elettorale

 TEVEROLA. Doveva essere una festa per radunare qualche amico in vista della campagna elettorale.

Ma alle 21 di domenica sera, nella Cantine Caputo di Teverola-Carinaro, si erano già accalcate duemila persone per sostenere Nicola Caputo in vista di questa nuova avventura come capolista alle Regionali per il Pd. Comincia così, con un tripudio di folla, la campagna elettorale del consigliere uscente. Tra la folla, amici, conoscenti, simpatizzanti accorsi da tutta la provincia di Caserta. Ma anche moltissimi amministratori, tra gli altri Giuseppe Stellato, candidato presidente alla Provincia di Caserta, una decina di sindaci e moltissimi amministratori locali.

La responsabilità del capolista “Sento la responsabilità – ha detto Caputo aprendo la manifestazione – di guidare la lista del Pd nella nostra provincia. Mi impegnerò per dare continuità a una politica dinamica, innovativa e soprattutto che si contraddistingue per i fatti. Il contatto con il territorio sarà costante, perché nella politica bisogna portare le idee, le proposte, le esigenze dei cittadini”. Nicola Caputo è risultato tra i più attivi Consiglieri regionali sia per i progetti di legge presentati che per il numero di interrogazioni. La sua presenza in aula, vicina al 90%, è tra le più alte in consiglio. E la sua campagna sarà incentrata su alcuni punti forti del suo lavoro in Regione: l’anagrafe pubblica degli eletti, il sostegno alle aziende in crisi, una strategia integrata di sviluppo del territorio, la tutela dell’ambiente attraverso la bonifica delle aree inquinate e il ricorso a fonti energetiche alternative.

La festa delle donne Il consigliere uscente è anche tra i firmatari della legge che ha cambiato il sistema elettorale introducendo le quote rosa: “La festa dell’8 marzo – ha aggiunto Caputo – è un momento importante per riflettere sulla condizione femminile in politica. Sono convinto che la politica non possa prescindere dal contributo delle donne”.

Lotta alla mafia Molto applaudito, da una platea convinta dall’importanza del tema, la proposta per incentivare la lotta alla criminalità organizzata: “Dobbiamo uscire dalle ipocrisie che stanno inquinando questa campagna elettorale. La camorra è un problema che bisogna affrontare, e non nascondere. Se vogliamo combattere i clan bisogna attaccare i patrimoni, bloccando innanzitutto le infiltrazioni della malavita nei tessuti sani della società civile, della democrazia e dell’impresa. Per questo nella Finanziaria abbiamo introdotto norme per gestire i beni sequestrati alla criminalità organizzata e garantire che non ritornino nelle mani dei boss”.

La conferenza stampa di presentazione Delle sue proposte per il governo della Regione si discuterà comunque più approfonditamente nella conferenza stampa di presentazione prevista per mercoledì prossimo, alle 12, nella sede della federazione provinciale del Pd in corso Trieste.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico