Teverola

Esclusa in extremis dalla lista: Improta chiede lumi a Melillo

 TEVEROLA. Più che rabbia c’è delusione nell’animo di Angela Improta, insegnante alla scuola elementare di Teverola, esclusa all’ultimo minuto dalla lista “Patto per Teverola” guidata dal candidato sindaco Gennaro Melillo.

La docente, già lo scorso novembre, aveva ricevuto l’invito a rientrare nello schieramento (formato da un “mix” Pd-Pdl) e lei aveva accettato con piacere visto l’impegno da sempre profuso nella vita politica e civile della cittadina aversana. Dopo la proposta aveva anche cominciato la campagna pre-elettorale, illustrando alle famiglie progetti ed idee e ricevendo ampi consensi e disponibilità dagli elettori. Poi, intorno alla mezzanotte di venerdì sera, 26 febbraio, a dodici ore dalla scadenza per la presentazione delle liste, arriva la sgradita “sorpresa”: Improta viene a sapere di essere stata esclusa dalla rosa di candidati e, la domenica successiva, trova conferma visionando l’elenco apparso sugli organi di stampa.

“Gli elettori, sorpresi dall’assenza della mia candidatura, hanno cominciato a porre domande, a cui tuttora non so dare risposta”, spiega l’insegnante, che gira tali interrogativi a Melillo e all’intera coalizione del “Patto per Teverola”. “Ritengo doveroso – conclude la Improta – ringraziare tutte le persone che mi hanno sostenuto in questi mesi, dimostrandomi affetto, collaborazione e stima. Sentimenti che, purtroppo, non sono stati condivisi da chi ha deciso la mia esclusione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico