Succivo

Lo Spaccio Culturale spegne dieci candeline

 SUCCIVO. Lo Spaccio Culturale, con una programmazione di inizio primavera dabrividi, festeggia con musica indie l’anno del decennale.

Dopo il Re-Lab! del 12 marzo, che ha visto la partecipazione degli Enaria e dei The Disappearing One e l’esposizione del sorprendete artista atellano Elpidio Cinquegrana, la Casa delle Arti di Succivo è pronta ad ospitare sabato 20 marzo uno dei gruppi più rappresentativi della scena indie italiana: i Virginiana Miller. In anteprima per il Sud, il gruppo livornese presenterà il suo ultimo lavoro “Il primo Lunedì del Mondo” etichetta Zahr/Altrove, distribuito da Edel.

Un lavoro di alto taglio artistico, “un nuovo grande meraviglioso mondo da scartare e da abitare” che ha fatto attendere i fan e gli appassionati per oltre quattro anni prima della sua uscita. Quello dei Virginiana è un ritorno allo Spaccio Culturale, già ospiti nella terza edizione dell’Atellana Festival, tra l’associazione succivese e il gruppo livornese c’è un legame che i responsabili dell’Arci non fanno fatica a definire di “affetto”.

“E’ l’occasione ideale per festeggiare i primi dieci anni dell’associazione – ha affermato il presidente del circolo Arci di Succivo, Nicola Di Marsilio – e per riaffermare la necessità di liberare spazi alla creatività emergente musicale e artistica in senso lato, rimarcare l’impegno a favore dei migranti in un’epoca in cui il concetto stesso di società multirazziale è minato dalle politiche di destra e per rendere più evidente l’impegno che l’associazionismo ha nei confronti dell’intera comunità in cui opera”.

L’esibizione dei Virginiana Miller, che sarà preceduta dagli Insula Dulcamara in un inedito set acustico, rientra nell’evento “Maledetta Primavera” organizzato dal portale Rockit, una festa nazionale della musica italiana fatta in Italia, una sorta di concerto collettivo svolto in contemporanea in tutto il Paese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico