Sant’Arpino

Nuova ordinanza del Sindaco per l’emergenza rifiuti

Eugenio Di SantoSANT’ARPINO. E’ stata emessa dal Sindaco Eugenio Di Santo, lo scorso mercoledì 17 marzo, la nuova ordinanza che fa fronte all’emergenza rifiuti causata, in questi giorni, dall’agitazione dei lavoratori del Consorzio Unico di Bacino.

Il Primo Cittadino si è immediatamente attivato affinché le conseguenze provocate dall’agitazione potessero essere contenute e, grazie al lavoro svolto insieme con l’ufficio di competenza, ha trovato la soluzione per andare incontro alle esigenze dei cittadini e degli esercenti.

“Grazie alla nuova ordinanza del Sindaco Di Santo – ha spiegato l’architetto Paolino Romanol’eco-centro, ubicato nell’area adiacente al campo sportivo “Ludi Atellani” in Via Baraccone, è stato dotato di idonee attrezzature per la raccolta collettiva della carta, degli imballaggi in cartone, in plastica, in alluminio e banda stagnata, nonché per il recupero di neon e delle lampade a risparmio energetico. A partire da venerdì 19 marzo, dunque, sarà possibile, per tutti i cittadini e i titolari delle attività commerciali, conferire presso l’eco-centro queste tipologie di rifiuti. Ci tengo a precisare che il nuovo sistema è integrativo e non sostitutivo di quello porta a porta che continuerà ad essere attivo appena l’agitazione dei lavoratori terminerà. E’ già possibile, inoltre – ha poi concluso – ritirare presso l’eco-centro i bidoni carrellati da 240 litri per tutti i cittadini che ne sono ancora sprovvisti”. L’architetto ha poi ricordato che i giorni di apertura dell’eco-centro sono il lunedì e il giovedì dalle 15 alle 18 e il martedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 13.

“Il mio ringraziamento ed il mio plauso _ ha proseguito il Sindaco Di Santo – vanno, ovviamente, a tutti gli uomini della Multiservizi, a partire dal Presidente Cesario Bortone e agli LSU, Mario Lettera, Salvatore Di Lorenzo e Giuseppe D’Errico, coordinati da Salvatore Castiglione, Giovanni De Cristofaro e dall’arch. Luigi Menale, che senza mai risparmiarsi, in questi giorni hanno lavorato per il bene della comunità intera. La nuova emergenza rifiuti, così come riportato anche dalla stampa e dai telegiornali, è stata diretta ed inevitabile conseguenza dell’agitazione dei dipendenti del Consorzio Unico di Bacino, che purtroppo sconta i debiti degli ex consorzi territoriali, tipo GeoEco, ed è comune a tutta la Provincia di Caserta. In un momento così delicato – ha poi concluso– ma, soprattutto, imprevisto e causato da motivi purtroppo non controllabili da noi, la collaborazione di tutti è indispensabile. Fin dall’inizio, contrariamente a quanto qualcuno ha voluto e voglia far credere, ci siamo attivati per affrontare un’emergenza, certo, e lo ripeto ancora una volta, non voluta né causata da noi, affinchè si potesse trovare la soluzione migliore e, grazie alla nuova ordinanza sarà possibile, nei prossimi giorni, andare incontro alle prioritarie esigenze dei cittadini. In questa, come in tutte le altre occasioni, continueremo a lavorare e ad impegnarci per il supremo ed assoluto interesse dei santarpinesi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico