Sant’Arpino

Il Pdl: “Spanò vittima di un’ingiustizia”

Rodolfo SpanòSANT’ARPINO. Inaugurata domenica scorsa, con un comizio ad Orta di Atella, a cui ha presenziato lo stato maggiore del Popolo Delle Libertà, la campagna elettorale del candidato alle provinciali, avvocato Rodolfo Spanò.

Alla manifestazione, oltre all’intera lista che sostiene il candidato sindaco del Pdl Domenico Damiano, sono intervenuti fra gli altri il senatore Gennaro Coronella, l’onorevole Mario Landolfi, l’onorevole Pasquale Giuliano, la candidata alle regionali Daniela Nugnes, la coordinatrice cittadina Adriana Dell’Amico.

Nel suo intervento Spanò ha illustrato le linee guida del proprio programma elettorale incentrato su politiche volte al rafforzamento e al radicarsi di azioni di contrasto all’illegalità, alla svolta in materia di interventi di salvaguardia ambientale, e dal rafforzarsi della sinergia fra il mondo della scuola e quello del lavoro per consentire il rapido accesso delle nuove generazioni al mercato occupazionale.

“Il tutto – spiega Spanò – quali presupposti per il rilancio dell’area atellana e dell’intera provincia di Caserta, che non può prescindere da un forte incremento dell’occupazione regolare e dall’elevamento delle condizioni di vivibilità. Il mio è un programma che cala nel locale le grandi istanze portate a livello nazionale dal Presidente Berlusconi e dall’intero Pdl. A tal proposito invito tutti alla manifestazione di giovedì pomeriggio alla Mostra d’Oltremare a Napoli dove interverrà il Presidente del Consiglio dei Ministri e alla grande manifestazione nazionale di sabato a Roma. Per questi due eventi abbiamo messo a disposizione dei pullman. Mi ha fatto molto piacere sentire le parole di stima e di affetto dei tanti intervenuti che hanno posto l’accento sulle vicende che mi hanno interessato nelle ultime settimane e sul mio background umano e politico”.

Landolfi, nel proprio intervento, ha definito “un’ingiustizia la revoca delle deleghe assessoriali all’avvocato Spanò, il quale è da sempre un uomo ed un politico che fa della coerenza, della trasparenza e della pulizia morale il proprio tratto caratterizzante. Anche in quest’occasione ha risposto presente alla chiamata del partito e per questo è stato ‘punito’ da chi evidentemente ha paura di lui. Ma da uomo di squadra qual è l’amico Spanò non si è fatto intimorire dalle minaccia di perdere la poltrona, minaccia trasformatasi, poi, puntualmente in realtà”.

Giuliano ha definito “l’avvocato Spanò un uomo che per storia personale e politica può portare avanti con dignità e forza le istanze del Pdl nell’agro atellano. Dopo i fatti che lo hanno interessato saremo con ancora più convinzione al suo fianco”.

Nel pomeriggio di domenica Spanò è stato poi a Sant’Arpino all’inaugurazione del comitato elettorale del candidato alle regionali Angelo Di Costanzo. “Ho reso volentieri omaggio ad un amico. – dice Spanò – Con mia somma meraviglia ho visto che un ragazzo distribuiva dei volantini del Di Santo. Io pure avendoli in macchina non mi sono nemmeno sognato di portali con me in una manifestazione elettorale che riguardava un altro politico candidato fra le altre cose alle regionali e non alle provinciali”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico