Sant’Arpino

Calcio, i santarpinesi confidano nella giustizia sportiva

Peppino Angelino SANT’ARPINO. La parola “Giustizia” deriva dal latino“justitia”che a sua volta deriva dajustus, “giusto”, e questo dajus, diritto, ragione.

Fa proprio leva su questo l’Asd Città di Sant’Arpino Calcio, dopo i fatti di Giugliano, all’indomani della prima sentenza emessa dal giudice sportivo. La società giallorossa presieduta da Peppino Angelino, si affida nelle mani della giustizia sportiva, nella quale, ripone la massima fiducia. Quello che è accaduto nell’ultima gara di campionato contro l’Atletico Giugliano, è sotto gli occhi di tutti, per tanto, la serenità di giudizio degli organi preposti nell’interpretare al meglio i fatti, non dovrebbe essere particolarmente ardua. Sarebbe ingiusto, e contro ogni legge dello sport e civile, porre sullo stesso piano vittime e carnefici.

Per quanto riguarda il prossimo impegno di campionato, la formazione allenata da mister Capone, sabato 20 marzo, ospiterà ai “Ludi Atellani” di Sant’Arpino, il team del Calcio Europa. Il commento sulla vigilia del trainer santarpinese Francesco Capone: “Nonostante le assenze importantissime di Francese, Ciotola, Liguori, Sica e Liccardi(infortunato), abbiamo preparato la settimana per vincere la partita e questo è possibile perché abbiamo una serie di calciatori che militano nella formazione juniores di livello altissimo. Giovani promesse come Lucaioli, Vergara, Loto, Iavarone, Chianese, tanto per citare qualche nome, mi danno ampie garanzie”.

Il presidente giallorosso Peppino Angelino (nella foto) aggiunge: “Sin dal principio non ci siamo mai nascosti la nostra intenzione era di acquisire sul campo il diritto già da quest’anno di giocare nella prossima stagione in una categoria superiore. I nostri piani certo non sono cambiati, anche se, ora è tutto più difficile, merito della concorrenza alla quale va tutta la mia stima. In ogni caso, mi sento di affermare con assoluta franchezza e con il conforto dei fatti, come la nostra stagione valutandola a trecento sessanta gradi sia assolutamente da incorniciare. Fondamentalmente la nostra idea di fare è calcio ruota tutto intorno ai giovani. Se consideriamo come le nostre formazioni giovanili stanno primeggiano in tutti i campionati di appartenenza vuol dire che tutto è filato liscio come sperato e previsto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico