Sant’Arpino

Calcio, i santarpinesi battono lo Sporting Qualiano

 SANT’ARPINO. E’ un Sant’Arpino straripante quello che impone la legge del più forte contro un’ottima squadra quale, lo Sporting Qualiano.

I giallorossi santarpinesi con il più classico dei risultati 2-0 (Fiorillo, Borzacchelli) estingue sul nascere le velleità del team ospite. Il match dei “Ludi Atellani” di Sant’Arpino è stato nonostante la schiacciante superiorità dei giallorossi di casa, una gara gradevole grazie soprattutto alla formazione allenata da Francesco Capone. Bel gioco, tante occasioni spettacolo per tutti. Ad impreziosire il sabato giallorosso, ci ha pensata un gol “Asso” di Marco Borzacchelli.

Il centrocampista ex Real Ortese dal vertice sinistro dell’area avversaria si accentra e con un strepitoso interno destro trova l’angolo alto alla sinistra del portiere. Tuttavia, le buone notizie per il trainer santarpinese arrivano dalla sempre più convincete intesa tra Pasquale Francese (20 gol stagionali) e Bruno Angelino, una coppia formidabile di gran lunga superiore all’attuale categoria.

Eccellente la prova di Giovanni Fiorillo, mentre entusiasmano partita dopo partita, le giovani leve Lucaioli, Vergara, Puca e Chianese. Senza la bussola di centrocampo, Gianni Liccardi alle prese con una distorsione ai legamenti, salgono in cattedra Ciotola e Liguori.

UnaAsd Città di Sant’Arpino Calcio spumeggiante, così come afferma l’allenatore: “Abbiamo vinto una partita delicata dominando l’avversario per lunghi tratti del match. – dice Capone – Il risultato non è mai stato in discussione grazie soprattutto alla buona condotta generale della squadra. Tuttavia, ritengo che bisogna lavorare ancora tanto, purtroppo, chi insegue, non può permettersi passi falsi”.

Il presidente Peppino Angelino non si adagia sugli allori ma guarda in avanti: “Siamo molto soddisfatti dei risultati che sta conseguendo la giovane squadra juniores. Il nostro progetto soprattutto sui giovani. Colgo l’occasione per complimentarmi con l’intero staff tecnico della società e con mister De Gaetano. In ogni caso, sono stato lungimirante individuando in tempi non sospetti come l’attuale gruppo della squadra juniores potesse disegnare la via che porta ad un progetto, il nostro, molto ambizioso”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico