San Marcellino

Paolo Ferrero alla Moschea di San Marcellino

Paolo Ferrero SAN MARCELLINO. Inaspettata visita del candidato alla presidenza della Regione Campania Paolo Ferrero alla Moschea di San Marcellino.

L’attuale segretario nazionale di Rifondazione Comunista (eletto il 27 luglio del 2009), ex Ministro della Solidarietà Sociale con il Governo Prodi (17/5/2006 – 8/5/2008). accompagnato da Raffaele Tecce, ex assessore al Comune di Napoli e da Antonio Dell’Aquila, candidato alla provincia di Caserta, sempre per Rifondazione Comunista ha voluto con un gesto semplice, ma fortemente sentito, senza clamore, avere conoscenza di questa realtà, che è la forte presenza extracomunitaria nel Comune di San Marcellino.

All’incontro ha partecipato anche Salvatore Carmellino, candidato sempre per la provincia nel collegio San Marcellino-Trentola Ducenta, oltre che una serie di iscritti e simpatizzanti, tra cui il segretario della sezione di Aversa, Giovanni Savino, anche lui candidato alle provinciali in Aversa 2.

da sin. Carmellino, Ferrero e Dell'AquilaL’incontro con l’imam Nasser Hidouri e con alcuni suoi più stretti collaboratori è stato semplice e lo stesso Hidouri ha brevemente descritto le attuali condizioni degli extracomunitari sul territorio non solo locale ma dell’intera provincia, facendo anche una storia a ritroso nel tempo dell’aggregazione locale, riconoscendo il supporto ottenuto anche in loco per una stretta collaborazione con le realtà territoriali.

Paolo Ferrero ha promesso che dopo la tornata elettorale, in aprile tornerà perché è forte la sua convinzione che comunque le problematiche collegate alle migrazioni debbano trovare spazi condivisi ed avere un posto importante nella discussione di un’Italia futura senza barriere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico