Maddaloni - Valle di Maddaloni

Bassolino al Villaggio dei Ragazzi: “Una struttura unica e originale”

 MADDAOLONI. La continuità e la tranquillità finanziaria per abbattere barriere e disuguaglianze sociali e la realizzazione di nuovi progetti socio – educativi – formativi che nasceranno nei prossimi cinque anni.

Questo, in sintesi, il messaggio che il Presidente Antonio Bassolino ha portato al management della Fondazione Villaggio dei Ragazzi in occasione della firma del protocollo d’intesa tra l’Ente Morale maddalonese e la Regione Campania. Una firma che ha nella costanza il suo comune denominatore: Presidente Bassolino, infatti, ha voluto ancora una volta dimostrare tutto l’ impegno morale e materiale nei confronti del Villaggio dei Ragazzi sempre più proiettato nell’orbita di Polo Educativo Scolastico d’Eccellenza. Il patto è stato siglato in una giornata simbolo per la Fondazione e per l’intera Regione. La data del 19 marzo, infatti, riporta alla mente, oltre alla tradizionale Festa del Papà, il ricordo di due sacerdoti che con il loro operato hanno inciso in maniera determinante sulla comunità campana. In primis, la figura di don Salvatore D’Angelo – Fondatore della Fondazione e padre di migliaia di ragazzi salvati dalle scure della criminalità – di cui quest’anno ricorre il decimo anniversario dalla scomparsa. Poi, il ricordo, e soprattutto il sacrificio, di don Peppe Diana, barbaramente massacrato sedici anni fa a Casal di Principe per mano della camorra. “Una struttura unica e originale – ha esordito Antonio Bassolino – che fa della città di Maddaloni un’isola felice in materia di istruzione. Una vera e propria comunità che si dirama in tantissime altre attività. Abbiamo voluto firmare questo accordo in una data significativa specie per la Provincia di Caserta. Da quest’anno, infatti, abbiamo deciso di sospendere le attività scolastiche per ricordare don Peppino Diana. La memoria di don Diana deve essere mantenuta viva non solo nello spirito, ma anche nella concretezza. Mi è sembrato quindi giusto firmare proprio oggi questo nuovo “patto” con il Villaggio, una struttura capace di compiere sempre passi in avanti nel mondo dell’istruzione. Una struttura che lavora costantemente per il futuro delle giovani generazioni. Certezza, tranquillità e sicurezza sono le basi fondamentali che abbiamo voluto riconoscere al Villaggio per permettere a Padre Miguel Cavallè – catalano di Barcellona, ma maddalonese d’adozione – e a tutti i suoi collaboratori di lavorare nel miglior modo possibile in questo straordinario ambiente che è il Villaggio. Anche per la Regione Campania si tratta di un salto di qualità. Passiamo da un impegno annuale a uno quinquennale, per una programmazione ad ampio respiro e soprattutto per investire sulla risorsa più importante: i giovani. Questa firma tra me e padre Miguel sancisce ancora una volta il ricordo e il rispetto per il percorso intrapreso più di sessant’anni fa da don Salvatore D’Angelo, un uomo straordinario che ha speso tutta la sua vita per crescere, formare ed educare i ragazzi. Al Villaggio si respira aria di scuola in ogni angolo. Dalla materna agli istituti tecnici, dall’orami consolidata realtà dell’aeronautico al polo linguistico, senza dimenticare gli ultimi arrivati, il Liceo Scientifico e l’Istituto Alberghiero. Ultimi solo in ordine di tempo ma già di forte impatto. I progetti legati al Villaggio riguardano un impegno molto più ampio che in tutti questi anni abbiamo voluto in un certo senso adottare. Progetti legati all’infanzia e all’adolescenza più debole. L’imperativo, che dovrebbe riguardare tutti noi, dovrebbe essere di rompere un immobilismo ancora troppo presente. Tutti i giovani dovrebbero vivere al di là del loro stato sociale, esprimendo liberamente il loro talento. Invece – ha continuato il Presidente Bassolino – le statistiche parlano di ragazzi che non riescono ad uscire dagli schemi tramandati dalle famiglie. L’impegno per il futuro è proprio questo: veder emergere nella nostra società nuovi imprenditori e professionisti nati da classi sociali più deboli. Una sfida difficile, che al Villaggio dei Ragazzi troverà terreno fertile. Per quanto mi riguarda – ha concluso il Governatore – anche alla vigilia della scadenza del mio mandato continuerà ad essere vicino e a seguire con i miei occhi la crescita della Fondazione”. Il domani del Villaggio è già iniziato come ha spiegato un raggiante padre Miguel, sottolineando un momento storico per la struttura. “Con immenso piacere – ha dichiarato il Presidente del Villaggio – ufficializziamo la nascita di una sede distaccata del Villaggio. Nascerà lungo Corso Primo Ottobre a Maddaloni, nel palazzo più bello della città. Ci saranno le sedi del Liceo Scientifico, dell’Alberghiero sempre più in via di espansione, della Scuola per Mediatori Linguistici e dell’Università a distanza. Una nuova cittadella scolastica capace di contenere le nuove iniziative e i nuovi progetti che nasceranno dopo la firma di questa convenzione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico