Italia

Pordenone, maestro campano licenziato perché parlava in dialetto

 PORDENONE.Utilizzava espressioni dialettali in classe e per questo ha perso l’incarico di maestro supplente in una scuola elementare di Pordenone.

La notizia, riportata dal Messaggero Veneto, vede protagonista un docente di 40 anni, originario della Campania, a cui erano state affidate lo scorso settembre due classi in due plessi dello stesso istituto. Fino a chei genitori, ascoltando i racconti dei figli, che riferivano delle parole in dialetto usate dal loro maestro, si sono recati dalla dirigente scolastica per chiedere la rimozione del docente, a cui, dopo un’ispezione, è stato deciso di non rinnovare il contratto di lavoro.

Il responsabile Centro Servizi Amministrativi di Pordenone, Stefano Caravelli, ha detto che il contratto di lavoro dell’insegnante non è stato rinnovato alla scadenza “per manifesta incapacità didattica in un docente non abilitato” e ha escluso che esistano collegamenti fra questa incapacità ed eventuali lacune linguistiche dell’insegnante.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico