Cesa

Provinciali, Fiorillo: “Esperienza e competenza al servizio del bene comune”

Giuseppe FiorilloCESA. “La mia candidatura parte da lontano e racchiudeesperienza amministrativa, l’impegno dimostrato nella mia pregressa esperienza di consigliere provinciale e, soprattutto la volontà di fare politica per il mio paese”.

Esordisce così il dottor Giuseppe Fiorillo, candidato del Pd al Consiglio provinciale nel collegio Cesa-Gricignano-Succivo che ribadisce i punti salienti della sua campagna elettorale.

SVILUPPO. I piani d’insediamento produttivi: un progetto che parte da lontano e che intendo concretizzare con un lavoro sinergico tra l’Amministrazione locale e quella provinciale. Devono essere valorizzate le zone periferiche come via Caravaggio attraverso la creazione dei Pip per rilanciare sul mercato la piccola e media impresa, per creare nuove opportunità di lavoro per i giovani e per chi ha subito il sopraggiungere della crisi economica.

CULTURA. Far rinascere la cultura attraverso l’istituzione di un’università del polo archeologico dei Comuni Atellani che faccia capo all’antica città di Atella che sta venendo alla luce dagli scavi in corso a Sant’Arpino. M’impegnerò in prima persona per far confluire i fondi in questo progetto e cercare di recuperare quello che è il nostro patrimonio culturale, perché la cultura nasce dal territorio.

GIOVANI. “Sapere che molti giovani lasciano la propria terra d’origine per cercare lavoro altrove è davvero mortificante. Bisogna dare l’opportunità a questi giovani di creare il proprio futuro nella loro terra natia e non di doversi spostare altrove per realizzare i proprio progetti.

TRASPORTI. Il potenziamento dei trasporti pubblici rientra nei punti fondamentali della mia campagna elettorale poiché è un discorso iniziato già qualche anno fa con l’istituzione della linea T65, meglio conosciuta come Circolare atellana. Potenziare il trasporto pubblico su gomma significa permettere una maggiore fluidità del traffico cittadino incentivando i cittadini a lasciare a casa le auto a favore dei mezzi pubblici.

VIVIBILITA’. Sicurezza e legalità sono due termini che viaggiano all’unisono. Si deve migliorare la vivibilità di un paese anche attraverso l’aiuto delle forze dell’ordine che già svolgono un lavoro esemplare sul nostro territorio. Si deve permettere alla cittadinanza di poter svolgere ogni attività in piena libertà e senza alcun timore per la propria incolumità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico