Caserta

Zinzi accoglie Italo Bocchino nel suo comitato

Domenico ZinziCASERTA. Una visita presso la sede del comitato elettorale di via Roma per chiudere la campagna elettorale del candidato alla Presidenza della Provincia di Caserta per la coalizione di centrodestra, Domenico Zinzi.

Con la sua seconda presenza a Caserta nel giro di poche settimane, il vicecapogruppo del Pdl alla Camera, Italo Bocchino, ha voluto testimoniare il suo profondo legame politico e l’amicizia personale con Zinzi. “Per me – ha spiegato Bocchino – è un piacere particolare poter chiudere la campagna elettorale di Zinzi. Tra noi c’è una grande sintonia, abbiamo lavorato insieme per arrivare alla sua candidatura, siamo stati molto vicini in questa campagna elettorale e sono sicuro che assieme vinceremo la battaglia per la conquista della Provincia. Mi sono battuto per la candidatura di Zinzi – ha aggiunto Bocchino – perché è una persona seria, con grandi qualità morali e umane, e per poter portare avanti un progetto politico. Zinzi garantisce l’allargamento della coalizione di centrodestra, con una forte convergenza Pdl-Udc. L’esempio della Campania e della Provincia di Caserta potrà essere esteso a tutto il territorio”.

Bocchino, poi, ha fatto uno specifico riferimento alle elezioni provinciali: “Abbiamo il favore dei pronostici – ha detto – perché c’è un ottimo candidato, la coalizione è larga, ma anche perché il centrosinistra ha fallito. Questa Provincia deve risalire dalle ultime posizioni delle graduatorie e Zinzi è l’uomo giusto per riuscire nell’impresa, anche perché sarà supportato da una Giunta di primissimo ordine. L’obiettivo primario è la legalità. Con Zinzi alla Provincia non potrà mai accadere che un boss dei Casalesi prenda un appalto per la manutenzione dell’Ente. Su tali questioni non sono ammesse zone grigie, la criminalità sarà messa alla porta, dovrà rimanere lontana da qualsiasi rapporto con la pubblica amministrazione. Altre priorità – ha proseguito Bocchino – sono la bonifica del Litorale domizio, la realizzazione dell’aeroporto di Grazzanise, sulla quale si è già impegnato Caldoro, la sicurezza degli edifici scolastici, la viabilità provinciale, la sanità e la formazione professionale. Alcune di queste deleghe appartengono alla Regione, ma la Provincia deve svolgere un ruolo di stimolo fondamentale in molti settori”.

Zinzi ha iniziato il suo intervento sottolineando “il consolidato rapporto personale che esiste tra me e Italo Bocchino. Non posso non sottolineare – ha aggiunto Zinzi – il ruolo determinante di Bocchino in questa campagna elettorale, nella quale sta profondendo grandi energie. Italo ha favorito una grande coesione nella coalizione di centrodestra, che è unita da dieci anni di esperienza comune all’opposizione di un Governo di centrosinistra che ha fallito a tutti i livelli. Voglio dire chiaramente agli elettori di andare a votare e di ricordare bene quanti disastri le amministrazioni di centrosinistra hanno prodotto alla Regione Campania e in Provincia di Caserta”.

Zinzi, poi, ha citato alcuni punti programmatici di particolare rilevanza: “Bisogna necessariamente partire dalla sicurezza. Senza sicurezza non ci può essere sviluppo economico. Siamo al 99esimo posto in Italia nella classifica relativa al benessere dei cittadini e contiamo sull’orgoglio degli abitanti della Provincia di Caserta per tornare ad essere cittadini di serie A e a competere con le altre realtà del Paese. Bisogna puntare sulle grandi opere, e mi riferisco all’aeroporto di Grazzanise, all’interporto Marcianise-Maddaloni e al Policlinico, ma urge realizzare anche un’infrastruttura fieristica di livello regionale, magari proprio nella zona dell’area industriale di Marcianise. E’ fondamentale, poi, bonificare il Litorale domizio, attraverso un’opera di depurazione, che consenta di rilanciare il turismo balneare. Inoltre, va sviluppato un turismo congressuale in quella area, in modo da prolungare la stagione turistica. Infine, per quanto concerne il Matese, va realizzata una strada a scorrimento veloce che colleghi Caserta a Piedimonte Matese e una funicolare che consenta di raggiungere le località montane del Matese e dar vita a un turismo invernale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico