Caserta

Vertenza ospedale, Ugl ricevuta dalla Prefettura

 CASERTA. “Si è dovuto presidiare il Palazzo di Governo per ottenere un incontro con un rappresentante degno di dare risposte e magari le tante auspicate garanzie per i lavoratori precari, tutti Ausiliari Specializzati in servizio presso l’Azienda Ospedaliera S. Anna e S. Sebastiano di Caserta”.

Lo afferma, in una nota, il sindacato Ugl Caserta. “Noi rivendichiamo un passaggio immediato dei contratti a 36 ore, perché è immorale – ha dichiarato Sergio D’Angelo, segretario territoriale della Ugl – che dopo un’attesa di 7 mesi ci si trovi di fronte a 24 ore settimanali, quando ormai è certa l’indispensabilità di questi addetti presso la struttura ospedaliera. Lo dimostrano le tante ore di straordinario autorizzato e pagato agli stessi fino al mese di febbraio 2010. Lo dimostrano ancora i rifiuti di permessi cui viene chiaramente indicata ‘per esigenza di servizio’. La paura? Vista la pubblicazione di un bando di gara per l’assunzione di personale tramite ditte esterne per un importo di 1.900.000 euro, la paura è che per una strana “ironia della sorte” queste unità siano vittime, ancora una volta, di una strana macchinazione politica”.

Alle ore 17 la dottoressa Macchiarella della Prefettura ha ricevuto ed ha ascoltato con interesse le problematiche illustrate da D’Angelo, da Maria Gaudiosi, segretario provinciale della Ugl Sanità di Caserta, e da una delegazione di lavoratori. Alla luce delle problematiche esposte, ed in considerazione della gravità delle cose che stanno accadendo, la Prefettura si è impegnata a convocare in tempi brevissimi un incontro con il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera al fine di trovare un soluzione pacifica alla vertenza, finalizzata a ridare dignità lavorativa alla 41 unità interessate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico