Caserta

Stellato: “No a nuovi centri commerciali”

Giuseppe Stellato e Maurizio PolliniCASERTA. Il candidato del centrosinistra alla Presidenza della Provincia, Giuseppe Stellato, martedì pomeriggio ha incontrato laConfesercenti di Caserta, ricevendo un’accoglienza calorosa e più che cordiale da parte degli ospiti che lo attendevano.

Presenti Nicola Caputo, candidato del Pd al Consiglio regionale, Pasquale Giglio, direttore regionale di Confesercenti Campania, Maurizio Pollini, presidente provinciale, Lello Valentino, vicepresidente, Enzo Menniti, responsabile cittadino e tutti i coordinatori Confesercenti di zona. L’incontro ha posto sul tavolo della discussione i grandi temi del commercio provinciale, questione della legalità, turismo commerciale, grande distribuzione. “La Provincia possiede uno strumento di programmazione strategica – ha sottolineato Stellato – il Pctp, nato per garantire uno sviluppo sostenibile del nostro territorio e che per questo potrà e dovrà essere utilizzato per evitare la nascita di altri mega centri commerciali in Provincia di Caserta”.

“Lo sviluppo incontrollato di ipermercati e grandi magazzini ­– ha spiegato Caputo ­- è senz’altro negativo per il settore del commercio di vicinato, soprattutto perché non risponde a una pianificazione omogenea delle risorse. Negli ultimi anni c’è stata una progressiva avanzata di grandi gruppi che hanno fatto della zona nolano-casertana, in particolare dell’asse Marcianise, l’area a più elevata concentrazione di grandi strutture di vendita esistente in Italia. In commissione regionale sulle attività produttive mi sono battuto per limitare un ulteriore ampliamento delle aree destinate alla grande distribuzione, riuscendo ad arrivare a misure che hanno limitato e riequilibrato il settore. Per il futuro, però, servirà una legge unica sul commercio”.

“Il nostro territorio provinciale – ha infatti confermato Pollini – negli ultimi anni è tra quelli della regione Campania che ha maggiormente sofferto l’insediamento di queste mega strutture a scapito del commercio locale, quella che ha sofferto di più per la grande distribuzione, basta guardare al caso Marcianise con il Carrefour che ha pagato lo scotto dell’apertura del Centro Campania”.

Tutelare i piccoli esercizi commerciali dunque e valorizzare i centri storici, è l’altro tema prioritario su cui punta Stellato pensando al commercio casertano. “La Provincia di Caserta – precisa – può prevedere iniziative a sostegno dei centri commerciali naturali, attivare bandi e finanziamenti che incentivino gli esercizi che insistono nei centri storici. Sul nostro territorio, ci piace ricordarlo, vi sono condizioni favorevoli alla realizzazione di questo modello. Se si guarda all’offerta delle imprese del settore, tutti gli operatori posseggono know how, esperienza e tradizione per offrire all’utenza prodotti di altissimo livello, rivitalizzando così anche i centri storici, cuore di ogni città”.

Una proposta programmatica quella di Stellato che vede la Provincia delineare, assieme a tutti gli attori dello sviluppo del territorio, le linee da seguire anche in materia di sostegno e progettazione per le piccole e medie imprese. A queste è senz’altro connesso il tema della legalità. “L’Ente Provincia – sostiene il candidato – darà vita ad iniziative a sostegno delle associazioni antiusura ed antiracket, altresì, si farà promotore e portavoce dell’allarme lanciato, negli ultimi tempi dai piccoli commercianti a causa dell’escalation di furti nelle città dell’intero territorio, proponendo in tal senso, l’utilizzo di un vasto sistema di videosorveglianza, quale deterrente a qualsiasi atto sinistro. Infine avvierà anche percorsi formativi per diffondere il concetto e la cultura della legalità in quelle aree dove è maggiormente presente questa difficile realtà”.

Infine, il Turismo commerciale. E’­­ questo un asse su cui la Provincia può e deve lavorare per “indirizzare i flussi turistici non solo verso le aree maggiormente commerciali del nostro territorio – conclude Stellato – ma favorire eventi ed iniziative verso quelle potenzialmente utili, anche per i collegamenti con gli enti di riferimento. Parliamo anche di enogastronomia, di percorsi che possano coinvolgere il turismo non solo balneare ma soprattutto ferroviario, per poter toccare tutti i comuni di Terra di Lavoro e coinvolgere il turista trasformando l’itinerario previsto in un viaggio di conoscenza anche delle nostre tipicità. Le tante comunità locali interessate da un progetto del genere vengono così coinvolte nell’organizzazione degli eventi in programma, mediante appositi accordi con gli enti locali e soprattutto con le Pro-loco”.

Nel primo pomeriggio Stellato ha avuto un incontro con il Circolo Culturale del Pd, presso il caffè degli Artisti di Caserta. In serata il candidato vedrà. Nel corso di due differenti incontri, i candidati dell’Italia dei Valori e quelli dell’Api.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico