Caserta

Stellato a Roma con mille tabacchicoltori

Giuseppe StellatoCASERTA. Giuseppe Stellato, candidato alla presidenza della Provincia, martedì 9 marzo ha accompagnato a Roma oltre mille tabacchicoltori, partiti da Caserta con venti pullman, …

… per una manifestazione in piazza Montecitorio e davanti la sede del ministero dell’Agricoltura. Con Stellato, consigliere regionale della Campania, c’era anche una rappresentanza dei sindaci del Casertano, il parlamentare Stefano Graziano e il vicepresidente dell’Associazione nazionale “Città del tabacco” Andrea Russo. Scopo dell’iniziativa è stato sollecitare il governo a intervenire per salvare il comparto, la cui sopravvivenza è messa a rischio dal venir meno degli aiuti comunitari. Le conseguenze in Terra di Lavoro potrebbero essere devastanti: trentamila posti di lavoro sono in pericolo, così come la produzione di Burley, un tabacco di qualità impareggiabile e che non conosce rivali al mondo.

“Sono mesi – ha detto Stellato – che i lavoratori del comparto attendono le risposte della commissione europea rispetto alle misure sul tabacco. Ora c’è bisogno di una spinta importante da parte del governo perché se non si trovano delle soluzioni immediate sicuramente ci saranno conseguenze pesanti per l’occupazione in Terra di Lavoro”.

 Una delegazione dei lavoratori è stata ricevuta da un rappresentante della presidenza del Consiglio, oltre che dalle Commissioni Agricoltura di Camera e Senato. Non era invece disponibile il ministro Zaia. La vertenza riguardante il tabacco è, purtroppo, solo una delle emergenze occupazionali in provincia di Caserta.

Stellato, infatti, mercoledì 10 marzo incontrerà anche i lavoratori della Finmek di Santa Maria Capua Vetere alle 11.30 e, a tal proposito, ha dichiarato: “Il nostro impegno forte sarà per la valorizzazione dell’apparato industriale, dando slancio all’accordo di programma ex 3M e recuperando i ritardi del contratto di programma dell’area sessana ex Formenti, strumenti che devono servire anche per rispondere alle giuste richieste di ricollocazione dei lavoratori delle aziende Ixfin, Finmek e Costelmar. Dobbiamo accrescere i livelli di reindustrializzazione della provincia di Caserta per impedire – ha concluso Stellato – una nuova emorragia di giovani che abbandonano il territorio per andare altrove a cercare lavoro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico