Caserta

Buttiglione a Caserta per la campagna elettorale di Zinzi

Rocco ButtiglioneCASERTA. Una folla di simpatizzanti e di iscritti ha accolto oggi pomeriggio l’onorevole Rocco Buttiglione al “Grand Hotel Vanvitelli”.

Il presidente dell’Udc è giunto a Caserta in mattinata e, accompagnato dal candidato alla Presidenza della Provincia per la coalizione di centrodestra, Domenico Zinzi, ha fatto visita ad alcuni rappresentanti delle istituzioni. Nel pomeriggio, il trasferimento presso il Vanvitelli e l’incontro con la stampa.

A prendere la parola per primo è stato l’onorevole Zinzi, il quale ha subito parlato delle liste messe in campo a suo sostegno: “Le nostre liste – ha detto – sono tante, ma politicamente qualificate, dal momento che si riferiscono tutte a movimenti di carattere nazionale. Abbiamo fatto riferimento al codice etico di autoregolamentazione nel proporre le candidature”.

Zinzi, poi, ha parlato del programma, ribadendo la centralità del tema della sicurezza: “La sicurezza è un’assoluta priorità per questa terra ed è un tema che investe moltissimi aspetti della vita dei cittadini. Il cosiddetto ‘Modello Caserta’ va arricchito sotto alcuni profili. Al fianco della lotta serrata alla criminalità – ha aggiunto Zinzi – vanno create opportunità di carattere sociale, dedicando una particolare attenzione alle fasce più deboli della popolazione. In ogni caso, il nostro è un programma aperto e siamo pronti a recepire i suggerimenti dei cittadini. La Provincia di Caserta ha voglia di riscattarsi, vuole lasciarsi alle spalle dieci anni di disastri provocati dalla sinistra e i voti di questa terra saranno fondamentali anche per garantire a Caldoro un largo successo nella battaglia per la conquista della Regione Campania”.

Al termine del suo intervento,Zinzi ha presentato i nove candidati al consiglio regionale nella lista dell’Udc. Buttiglione ha iniziato il suo intervento con un riferimento alla candidatura di Zinzi alla Presidenza della Provincia: “Abbiamo scelto il candidato giusto, Zinzi rappresenta una speranza per questa terra, dopo anni di sofferenza e umiliazioni. Sappiamo che avrà una grande responsabilità, ma c’è la certezza che farà molto bene. La candidatura di Zinzi – ha proseguito Buttiglione – è stata fortemente voluta e in questa circostanza abbiamo dimostrato di essere un partito vero, che ha fatto capire agli alleati che i patti vanno rispettati”.

Buttiglione, poi, ha toccato quattro temi: sicurezza, lavoro, famiglia e sanità. “La camorra – ha spiegato – è un delitto contro Dio e contro gli uomini e va combattuta con la massima durezza. Tuttavia, la repressione non basta se non c’è il lavoro, un diritto fondamentale per tutti. Inoltre, va ridata centralità alla famiglia, con politiche di sostegno vere nei suoi confronti. Infine, non possiamo non parlare della sanità, dominata da una classe politica che pensa alla gestione del potere e non al benessere dei cittadini”. L’ultimo punto toccato da Buttiglione ha riguardato il futuro del partito: “Dobbiamo lavorare a un partito nuovo, dove possano confluire tutte le persone che non si ritrovano nella politica attuale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico