Campania

Nicola Caputo (Pd), le ragioni della sua candidatura

Nicola Caputo CASERTA. Il capolista del Pd alle Regionali Nicola Caputo ha incontrato la stampa per illustrare i temi della sua campagna elettorale. video

“Tante ragioni una Regione. La tua”, un progetto per coinvolgere l’elettorato nella fase delle scelte politiche e programmatiche: “I miei punti forti sono trasparenza, democrazia, sviluppo, legalità. – ha spiegato Caputo – Tante ragioni, una regione, è un programma appena partito, ma che già raccoglie consensi, suggerimenti e stimoli su blog, sito e social network”.

Per partecipare, basta compilare un coupon e depositarlo nelle urne posizionate nei comitati Caputo sparsi per la Provincia e in ogni evento del candidato.

Attenti alla pulizia delle liste “Si parla poco in questa campagna elettorale del problema legalità. E quasi per nulla, se non per frasi fatte, di lotta alla criminalità organizzata. La camorra è un problema reale, richiede concretezza e interventi seri. Penso che tutti i partiti debbano fare assoluta attenzione ai candidati presenti nelle liste. E prendere rapidamente le distanze da chiunque non abbia le carte in regola. Dobbiamo essere su questo terreno capaci di avviare una nuova fase, una nuova era per la nostra provincia”.

 Grazzanise, l’aeroporto è ancora una priorità Dopo le dichiarazioni del candidato governatore del centrosinistra, Caputo ha voluto chiarire la questione dell’aeroporto di Grazzanise: “Vogliamo capire quali sono le priorità per lo sviluppo del nostro territorio, penso all’aeroporto di Grazzanise, sul quale non è vero che De Luca ha messo il veto. Ci stiamo lavorando, è un discorso ancora aperto”. Grande attenzione anche al Litorale Domitio: “Un territorio da bonificare fino a prevedere un grande piano di recupero di tutti i 42 chilometri della costa. Con De Luca molte cose possono essere realizzate, abbiamo un uomo del fare e lo ha dimostrato. Dall’altra parte c’è invece un candidato ombra”.

Una democrazia partecipata Il primo impegno di Caputo sarà coinvolgere i cittadini: “Ogni democrazia dovrebbe essere partecipata per essere davvero democratica”. Uno strumento indispensabile sarà l’Anagrafe pubblica degli eletti, l’ultima iniziativa legislativa di Nicola Caputo proposta durante la scorsa legislatura, che sarà la prima legge regionale che il capolista del Pd imporrà all’attenzione dell’assemblea alla riapertura dei lavori. “Si tratta di uno strumento di trasparenza amministrativa e politica unico nel suo genere nell’intero panorama nazionale ­ – ha spiegato Caputo -. Grazie all’anagrafe pubblica sarà possibile monitorare minuto per minuto l’attività di consiglieri, assessori e presidente. I redditi, la situazione patrimoniale, la partecipazione alle riunioni, proposte e leggi approvate”.

Video conferenza stampa

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico