Campania

Lavoro nero nei panifici: controlli a tappeto nel casertano

carabinieri CASERTA. I militari del comando provinciale dei carabinieri e del nucleo Ispettorato del Lavoro, nell’ambito di pianificate attività di contrasto a tutte le forme di sfruttamento della manodopera, …

… durante la scorsa settimana hanno posto sotto la lente d’ingrandimento il settore della panificazione, verificando una presenza di lavoratori in nero, superiore al 20% dei dipendenti ovvero addirittura totale, presso 10 forni, per i quali è scattata la prescritta sospensione amministrativa dell’attività. Dieci sono stati i cittadini extracomunitari clandestini reperiti a lavorare senza alcuna regola e tutela nei panifici, ed in questi casi si è proceduto alla prevista denuncia penale per i rispettivi titolari delle attività.

Oltre al resoconto globale delle sanzioni amministrative irrogate, che si aggira sui 400mila euro, il dato maggiormente significativo e preoccupante, che conferma l’alto tasso di illegalità diffusa sul territorio, è definito dal fatto che, sul totale delle attività verificate, 18 , solo in 6 di esse, ossia il 33 %, risultavano rispettate le norme sull’assunzione dei lavoratori.

Mancata tutela dei lavoratori, concorrenza sleale a discapito degli operatori onesti ma anche con pregiudizio della salute dei consumatori, poiché, nei settori dedicati all’alimentazione umana, soltanto un lavoratore messo in regola offre le dovute garanzie di essere in linea con tutti i previsti standard igienico-sanitari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico