Campania

Discariche abusive, Wwf: “Commissariamo anche i cittadini!?”

 CASERTA. A marzo arriva la primavera e con essa il piacere di passeggiare a piedi o in bici. Tra prati appena fioriti e i primi peschi vestiti di rosa, è facile imbattersi in discariche abusive.

Campi coltivati ricoperti di spazzatura, elettrodomestici abbandonati, interi salotti e cucine lasciate ai bordi delle strade appena fuori dai centri urbani o lungo le superstrade, come la Variante Anas. Da molti anni il Wwf Caserta denuncia questa situazione di degrado e di abbandono, di estrema inciviltà che accomuna molti cittadini e molti amministratori: i primi perché non hanno alcun senso del bene comune, della salubrità e della pulizia dell’ambiente in cui vivono, ed i secondi perché non hanno né la capacità di prevenire, né quella di reprimere tali comportamenti, e tantomeno la “sensibilità” di ripulire “casa propria”. La gente passa attraverso cumuli di spazzatura, non solo Rsu, e sembra quasi non accorgersene, probabilmente resa insensibile dopo anni di degrado e di abbandono.

“Facciamo ancora una volta appello alle autorità di Polizia – affermano dal Wwf – perché reprimano questi reati contro la salute pubblica, facciamo appello agli amministratori perché, se non sono capaci di educare i propri cittadini, almeno ripuliscano le strade, facciamo appello alle persone perché mettano fine a questo continuo attentato alla salute propria ed a quella dell’ambiente in cui vivono. Ed infine ricordiamo ai nostri politici che, una volta, almeno in campagna elettorale, si rattoppavano e si ripulivano le strade, anche questa buona abitudine è stata rimossa. E poiché un’ immagine vale più di mille parole, concludiamo questo appello con alcuni esempi dei nostri “panorami primaverili”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico