Campania

Camorra, catturato il latitante Sebastiano Tutti

poliziaNAPOLI. Il latitante Sebastiano Tutti, inserito nell’elenco dei primi 100 ricercati, è stato arrestato dalla polizia nel napoletano.

Tutti è stato rintracciato in un appartamento a Torre del Greco dagli agenti della squadra mobile di Napoli. Secondo quanto accertato dagli investigatori l’uomo cambiava frequentemente rifugio. L’uomo, 40 anni, era latitante dal 2007 e destinatario di un ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione camorristica e traffico internazionale di stupefacenti. Sebastiano Tutti, bloccato a Torre del Greco, è ritenuto il capo di un gruppo criminale che da circa un anno ha assunto il controllo della zona vesuviana. Al momento dell’irruzione degli agenti, stava ancora dormendo ed era solo nell’appartamento. Anche se il suo nome era poco noto, Sebastiano Tutti era ricercato attivamente sia da polizia che da carabinieri ed era inserito nell’elenco dei cento latitanti più pericolosi d’Italia.

Tutti era diventato un punto di riferimento per le attività illecite perpetrate soprattutto nel territorio di Torre del Greco. Approfittando che i capi storici dei clan Formicola e Falanga, storicamente attivi in città, aveva iniziato a gestire gli affari illeciti, soprattutto le estorsioni, ai danni degli esercizi commerciali. Un ruolo di capo che si era ritagliato, così come sottolinea il capo della squadra mobile partenopea Vittorio Pisani, all’indomani dell’omicidio di Gaetano Di Gioia che era stato decretato reggente dell’organizzazione cammorristica sul territorio in seguito alla ‘pax’ stipulata tra i Formicola e i Falanga. L’omicidio di Di Gioia avvenne nel maggio scorso e durante l’agguato rimase ferito anche il figlio di Di Gioia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico