Aversa

Explosion ed Espresso Napoletano spopolano nell’agro

Nicola Andreozzi AVERSA. Munnezza a parte, se si guarda il panorama culturale aversano davvero non ci si può lamentare. I giovani in particolare cercano di creare qualcosa di nuovo, che attragga le persone ed allieti lo spirito.

Cosa è migliore della musica? Ed in virtù di questo magico assioma nasce la voglia di fare buona musica. Ȓ il caso di due gruppi aversani, che da un anno sono diventati gli attrattori maggiori dei locali sparsi sul territorio dell’intero agro aversano: gli Explosion e gli Espresso Napoletano. Generi diversi, che però accontentano diversi gusti musicali.

Gli Explosion sono formati da Giuseppe Ganzelli (pianista concertista), Ciro Ciotola (batterista) ed Enzo De Novellis (chitarrista) che ama definirsi autodidatta “Il nome del gruppo – ha sottolineato De Novellis – nasce dall’idea che apparteniamo ad una terra che è il frutto di un’esplosione d’arte oltre che il prodotto dell’attività vulcanica preesistente in Campania. Ci piace prendere qualsiasi pezzo dal ‘cascione’ dei nostri ricordi fanciulleschi o più semplicemente da una radio appoggiata sul marmo di un balcone, e metterci subito a lavorare con la fantasia per poterlo inserire nel nostro repertorio, che spazia dallo swing-be bop alle ballate rock stile Jeff Beck”.

Molto diversi gli Espresso Napoletano, anche loro dal vivo, cantano cover di canzoni napoletane ritmate con divertente verve. Ne fanno parte Roberta Di Palma e Nicola Andreozzi (voci), Antonio Garzia (chitarra), Gianni Sepe (tastiere), Ciccio Esposito (batteria), Enzo Carpinone (basso). “Sono davvero soddisfatto del successo che stiamo ottenendo in giro. Abbiamo reinventato alcuni brani della tradizione classica napoletana e presto ci saranno grandi novità”, ha precisato Nicola Andreozzi.

I due gruppi riscuotono talmente tanto successo da riempire letteralmente i locali di cui sono ospiti, richiamando clientela anche dall’hinterland napoletano. Finalmente Aversa è famosa anche per il talento dei giovani “aversano poco illustri”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico