Teverola

Piano Casa, Comitato civico chiede la salvaguardia di alcune aree

 TEVEROLA. Il “Comitato Civico per Teverola” ha fatto pervenire una missiva al commissario prefettizio Luigi Palmieri in cui si chiede l’inapplicabilità del Piano Casa sul alcune zone del territorio comunale.

“La riqualificazione dl territorio è la nostra priorità”, ha affermato il dottor Giovanni Capuano, presidente del Comitato, che ha posto all’attenzione del commissario la scadenza del 28 febbraio, entro la quale i comuni della Regione Campania possono esprimersi attraverso una delibera di intenti per individuare sul proprio territorio le aree per le quali risulta inapplicabile la legge regionale n. 19 del 28 dicembre 2009, più comunemente conosciuta come “Piano Casa”. A tal riguardo, l’articolo 7 della legge, recante “Riqualificazione aree urbane degradate”, individua in 60 giorni il termine perentorio entro il quale le amministrazioni devono esprimersi. Qualora le amministrazioni non si pronuncino, entro i successivi 90 giorni soggetti privati possono presentare istanza di utilizzazione delle aree in loro possesso attraverso la presentazione di Dia.

Il tessuto urbano di Teverola, che ha vissuto un importante sviluppo urbanistico negli ultimi anni, conserva in esso solo alcune e isolate aree che possono garantire in futuro la presenza di zone di interesse collettivo.

Pertanto, vista la peculiare necessità per il territorio di Teverola di zone verdi e attrezzate ad uso sociale e collettivo, il Comitato ha invitato il commissario a pronunciarsi in merito alla inapplicabilità del Piano Casa per delle aree che si ritengono meritevoli di tali attenzioni. A partire dall’Ex Mulino Chirico situato nel centro di Teverola con accessi da via Roma per ampio tratto, via Garibaldi, via Toti e via San Sauro. La struttura è stata già oggetto di delibera di Consiglio comunale (numero 32 del 28/11/2008) attraverso la quale si propone la realizzazione di un centro civico con annessi spazi attrezzati a verde pubblico con recupero ambientale di industria dismessa. Il progetto rientra tra quelli ammessi a finanziamento nell’ambito del parco progetti della Regione Campania.

Altre aree: è quella inclusa nella zona urbanizzata (edilizia residenziale pubblica lungo la strada provinciale Teverola-Carinaro) al confine con Carinaro; area in zona via Campanello ubicata alle spalle delle scuole elementari e medie; area in zona quinta traversa Marco Polo con accesso da via Ettore Fieramosca, via Milano e via Ugo Foscolo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico