Sant’Arpino

Calcio, il S.Arpino incontra sabato il Villa Literno

 SANT’ARPINO. Archiviata la parentesi infrasettimanale il match di recupero con lo Junior San Cipriano 2005, l’Asd Città di Sant’Arpino si rituffa in campionato, infatti sabato 13 febbraio la formazione di mister Francesco Capone farà visita il Villa Literno.

Se in campionato la squadra accusa qualche ritardo, in società si respira aria di entusiasmo per come si sta sviluppando il progetto tecnico. Come spiega il presidente giallorosso Peppino Angelino: “Sin dal principio non ci siamo mai nascosti la nostra intenzione era di acquisire sul campo il diritto già da quest’anno di giocare nella prossima stagione in una categoria superiore. I nostri piani certo non sono cambiati, anche se, ora è tutto più difficile, merito della concorrenza alla quale va tutta la mia stima. In ogni caso, mi sento di affermare con assoluta franchezza e con il conforto dei fatti, come la nostra stagione valutandola a trecento sessanta gradi sia assolutamente da incorniciare. Fondamentalmente la nostra idea di fare è calcio ruota tutto intorno ai giovani. Se consideriamo come le nostre formazioni giovanili stanno primeggiano in tutti i campionati di appartenenza vuol dire che tutto è filato liscio come sperato e previsto. Dati oggettivi che ci spingono a fare sempre meglio consapevoli che il futuro continuando a perseguire questa strada non può essere che roseo. Sono molto soddisfatto del gruppo di lavoro costituito al quale colgo l’occasione per ringraziare per la professionalità dimostrata in questi mesi. Un grazie al nostro direttore Franco Monteforte, al team manager Pasquale Paudice, al dirigente accompagnatore Domenico Falace e al nostro responsabile del campo sportivo ‘Papele’ una persona davvero eccezionale. Un ringraziamento speciale a tutti gli allenatori delle squadre giovanili per l’eccellente lavoro che stanno svolgendo in special modo mister De Gaetano, tecnico della squadra juniores. La strada imboccata è quella giusta. Ora non ci resta che continuare nell’opera”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico