San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Disputa per apertura PalaIlario: intervengono i carabinieri

 SAN NICOLA LA STRADA. Nel fine settimana sono tornati in campo i veterani del tennis da tavolo in due Tornei nazionali che si sono svolti a Bolzano ed a San Nicola La Strada non senza affanni, presso il Palailario, …

… il palazzetto del basket prestato per l’occasione al tennis da tavolo in attesa che entro la fine di giugno sarà teminato il primo Palazzetto dedicato interamente al Tennis Tavolo. Gli iscritti ai Tornei Veterani del 20-21 febbraio sono: Singolo maschile 40-50: 45; Singolo femminile 40-50: 3; Doppio maschile 40-50: 13; Doppio femminile 40-50: 2; Singolo maschile 50-60: 23; Singolo femminile 50-60: 2; Doppio maschile 50-60: 4; Singolo maschile 60-80: 25; Doppio maschile 60-80: 7.

Nonostante la struttura sia di proprietà comunale, i vertici del tennis da tavolo casertano, nella fattispecie Stefano Brignola, patron dell’Asd Tennis da Tavolo di Caserta, si è enormemente rammaricato che, sia nella giornata di sabato che in quella di domenica, si sono avuti degli spiacevoli episodi con la società sportiva San Nicola Basket Cedri che gestisce la struttura (proprio lo scorso 9 febbraio hanno sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Amministrazione comunale di San Nicola La Strada, ripetiamo propietaria del Palazzetto del basket, per la gestione della struttura). Sono dovuti intervenire addirittura i Carabinieri della locale stazione, diretta dal Luogotenente Pio Francesco Marino, affinché fossero aperte le porte del Palazzetto per far disputare il torneo che aveva una caratura nazionale.

La struttura è stata aperta domenica solo alle ore 12 ed alcune società sportive, che si sono sobbarcate ad una trasferta molto onerosa pur di partecipare al torneo, avendo in programma nel pomeriggio di domenica di disputare il campionato nazionale di categoria, sono dovute andare via senza poter partecipare al torneo. È pacifico che tali società chiederanno alla Fitet (la Federazione Nazionale del Tennis da Tavolo) il rimborso di tutte le spese sostenute, senza contare il grave danno d’immagine che la stessa Fitet ed il Tennis da Tavolo casertano, di cui Stefano Brignola è da 35 anni il referente, hanno subito.

Le prime avvisaglie si sono avute già nella tarda serata di sabato e sono proseguite la domenica mattina con la mancata apertura del Palazzetto. Brignola ha dovuto far ricorso ai Carabinieri anche perché all’interno del Palailario erano state montate attrazzettature, fra cui numerosi tavoli “Butterfly Centrefold 25, per un valore di oltre 20.000 euro. Stefano Brignola ha già preso contatti con un noto avvocato casertano per vedere se ci sono gli estremi per una denuncia penale ed una causa civile di risarcimenti danni.

L’Amministrazione comunale di San Nicola La Strada, guidata dal sindaco Angelo Pascariello, tramite l’assessore allo Sport, Domenico Palumbo, aveva avvertito per iscritto la società Cedri dello svolgimento del torneo nazionale di tenins da tavolo. A questo punto, considerato il grave danno subito dal Comune, dall’Asd Tt Caserta, dalla Fitet, dalle società partecipanti e dei cittadini sannicolesi, l’Amministrazione comunale dovrebbe rivedere il protocollo d’intesa firmato appena lo scorso 9 febbraio e procedere alla immediata revoca della stessa con assegnazione ad altra associazione sportiva.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico