San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Provinciali, i giovani sostengono Francesco Petrone

 SAN FELICE A CANCELLO. Idee molto chiare e pochi fronzoli: con questi presupposti si sono riuniti venerdì sera, nel comitato elettorale di Francesco Petrone, una ventina di giovani.

Un gruppo solido e compatto che si è dimostrato molto coeso nel perseguire l’obiettivo politico del momento: l’elezione dell’ex vicesindaco di San Felice a Cancello al consiglio provinciale di Caserta. La logica alla base del meeting di Via Roma, hanno precisato gli intervenuti, “è quella di essere protagonisti del nostro presente, abbiamo voluto dare la prova concreta che l’impegno dei giovani in politica non rappresenta solo e soltanto un pensiero, fino ad ora sempre astratto”.

Un incontro fortemente voluto dal giovanissimo Antonio Petrone: “ci troviamo insieme a discutere di politica, in un clima amichevole e con la consapevolezza che quest’incontro di oggi può essere il preludio ad un movimento più ampio nel futuro”, coadiuvato da Giuseppe Cirillo: “Meglio uno squadra di successo che un singolo vincente. Faccio mie le parole di Francesco, un giovane come noi che ha deciso di scendere in campo in prima persona e tutelare da vicino le istanze del territorio”.

Anche gli altri presenti hanno sottolineato: “Vedere tanti giovani sperare ed adoperarsi in prima persona è una cosa positiva e del resto, ovviamente, non potevamo scegliere uomo politico diverso, dall’amico e veterano della politica locale Francesco Petrone”.

A margine dell’incontro è stato lo stesso aspirante al parlamentino di Corso Trieste a tirare le fila del discorso: “Ci presentiamo a quest’appuntamento elettorale nel segno della continuità di un gruppo che lavora insieme da diversi e di un progetto iniziato un po’ di tempo fa. Sono orgoglioso nel vedere che tanti giovani hanno preso a cuore quest’avventura spendendosi in prima persona per il nostro progetto e per tale motivo questi giovani rappresentano un tassello importante del mio elettorato al pari dei più esperti amministratori e politici”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico