Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Nuovo Psi, è Gerardo Napolitano il candidato alle provinciali

Michele Pacifico MONDRAGONE. Gerardo Napolitano è il candidato al consiglio provinciale per il Nuovo Psi. La designazione è arrivata all’unanimità, durante una riunione, svoltasi ieri mattina, alla presenza del consigliere regionale, Massimo Grimaldi.

Gerardo Napolitano, commercialista, è stato commissario cittadino di Forza Italia, nonché capogruppo consiliare nella seconda amministrazioneConte. “Con il nostro candidato, Gerardo Napolitano – spiega il coordinatore cittadino Michele Pacifico (nella foto) – abbiamo sempre condiviso le stesse idee politiche e quello che ci ha fatto convergere sulla sua indicazione è stato la condivisione, durante le varie riunioni, del nostro futuro progetto politico”.

Viva soddisfazione è stata espressa dal consigliere comunale Aldo Santamaria per il lavoro svolto dal coordinatore che ha portato all’adesione al Nuovo Psi, oltre lo stesso Gerardo Napolitano, molti autorevoli amici che sosterranno la campagna elettorale del Nuovo Psi. “Questa campagna elettorale sarà forte ed intensa, anche perché la scelta del Nuovo Psi di Mondragone sarà l’inizio di un cammino che non potrà non vedere un “candidato eletto” alla competizione provinciale”, commenta Giovanni Papa, componente della direzione nazionale del Nuovo Psi.

Dello stesso avviso Pacifico: “Siamo pronti ad affrontare alla pari con altri partiti politici locali queste elezioni attraverso un confronto sereno e rifiutando lo scontro – dice – anche perché la politica non è fatta solo per i grandi partiti, ma anche per i partiti minori che sanno aspettare e fare il proprio cammino politico con serietà e lealtà. Il nostro modello è Stefano Caldoro, il quale, da sempre al servizio della politica, finalmente ha il riconoscimento che merita: la candidatura alla presidenza della Regione Campania, che noi del nuovo Psi sosterremo con tutte le forze, così come sosterremo ancora il nostro conterraneo, Massimo Grimaldi, per la rielezione al consiglio regionale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico