Italia

Milano, poliziotto difende la fidanzata: ucciso da ex bancario depresso

 MILANO. Un agente scelto della Polfer, Salvatore Farinaro, 30 anni, originario di Nola (Napoli), è stato ucciso a coltellate per aver difeso la fidanzata russa molestata da due italiani.

L’assassino, Cristian Giola, 31 anni, ex bancario residente a Inveruno (Milano, è stato arrestato.Pare fosse depresso in seguito al licenziamento e risulta in cura presso il Centro riabilitativo di accoglienza rhodense, in quanto “affetto da sindrome depressiva conseguente al precedente licenziamento”.

Due uomini, Giola e un suo amico, che allo stato viene ritenuto estraneo all’omicidio, sono entratinel bar”Retrò”, in via Meda, a Milano,intorno alle 21.30 e hanno preso di mira Inna, barista russa di 34 anni, fidanzata di Farinaro. Hanno iniziato a insultarla e a disturbarla mentre la ragazza stava mangiando seduta a un tavolo con Yinxia Chen, la proprietaria cinese del locale che da appena una settimana lo avevapreso in gestione.

La donna ha subito chiamato al telefono il fidanzato che ha subito raggiunto il bar, situao non lontano dalla stazione ferroviaria di Rho dove abitualmente presta servizio. I due molestatori erano ormai usciti dal locale ma Farinaro li ha trovato poco distanti sul marciapiede nella stessa via. Ne è nata una rissa eGiola ha tirato fuori un piccolo coltello multiuso con il quale ha ferito il poliziotto al collo con un solo fendente. Riportato sanguinante nel locale dalla fidanzata in attesa dell’ambulanza, Farinaro è stato trasportato all’ospedale di Rho dove però è morto poco dopo le 22. I due sono stati subito bloccati dai carabinieri che hanno anche sentito alcuni testimoni. Giola è stato arrestato per omicidio volontario e si trova in carcere a San Vittore.

“Non li avevo mai visti – spiega la proprietaria del locale – erano fuori di testa e mezzi ubriachi. Quando sono entrati, hanno subito insultato ripetutamente Inna che era molto scossa. Per questo ha chiamato il fidanzato e poi in strada c’è stata la rissa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico