Italia

Balducci si dimette. Matteoli: “Apprezzo il gesto”

Angelo BalducciROMA. Con un telegramma indirizzato al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, l’ingegnere Angelo Balducci annuncia le sue dimissioni.

Il presidente del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici è indagato nell’ambito dell’inchiesta, iniziata dalla procura di Firenze e ora trasmessa a quella di Perugia, sugli appalti per le grandi opere tra cui il G8 della Maddalena, i Mondiali di nuoto 2009 a Roma, il 150esimo anniversario del’Unità d’Italia e la ricostruzione in Abruzzo. Insieme a Balducci sono indagate altre 28 persone tra cui il capo della Protezione civile e sottosegretario Guido Bertolaso e il coordinatore nazionale del Pdl Denis Verdini, che hanno respinto l’accusa di corruzione loro contestata.

Il Ministro Matteoli ha risposto con una nota nella quale afferma di aver apprezzato il gesto dell’ingegnere Balducci ma che spera che lo stesso “abbia gli elementi per dare tutte le spiegazioni necessarie riguardo alle contestazioni che gli hanno presentato i magistrati”. Inoltre Matteoli ha aggiunto che si augura che la posizione di Balducci possa essere chiarita al più presto. Intanto il presidente del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici resta in carcere poiché il gip di Firenze Rosario Lupo ha rigettato, la scorsa settimana, la richiesta di revoca della custodia cautelare in carcere presentata dagli legali difensori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico