Caserta

Policlinico, Stellato incontra gli operai al sit in

Giuseppe Stellato CASERTA. Il consigliere regionale Giuseppe Stellato si è recato presso il Policlinico di Caserta, per solidarizzare con gli operai, che manifestano davanti ai cancelli del cantiere di Tredici di Caserta, i cui lavori sono fermi da quasi un anno.

Questa è la terza volta che il consigliere incontra gli operai, prima in Regione Campania e poi presso il Teatro Garibaldi in occasione del convegno provinciale sul Piano Casa. L’incontro, avvenuto intorno alle 14.00, non è stato privo di momenti di confronto. Tante le domande degli operai, rimasti senza lavoro, all’indirizzo del consigliere, che ha socializzato le proprie iniziative a favore della ripresa riportando anche gli esiti delle question time sollevate in Regione.

“Le interrogazioni presentate in Giunta Regionale – afferma Stellato – hanno avuto appunto l’obiettivo di sollecitare l’iter per la ripresa dei lavori ed esperire ogni procedura idonea a propiziare l’inserimento nella prosecuzione dei lavori delle maestranze che, in seguito alla risoluzione del contratto, si trovano da mesi incolpevolmente prive del proprio posto di lavoro. Inoltre ho avanzato richiesta all’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture, per conoscere i tempi di attesa della risposta del parere richiesto dalla Sun. Gli operai chiedono risposte certe, vogliono poter tornare a lavorare e non la cassa integrazione”.

Il destino di questi lavoratori, lo ricordiamo, è condizionato dall’assegnazione dei lavori. Dopo che la Sun ha deliberato nello scorso marzo la risoluzione del contratto d’appalto con l’impresa appaltatrice, la Immobilgi Federici Stirling, e la rinuncia della società che si era classificata seconda, la Pizzarotti di Parma, è stata interpellata, la Baldassini-Tognozzi-Pontello giunta terza nella graduatoria della gara d’appalto. Dopo l’incontro presso la Prefettura di Caserta, questa mattina, ci sarà ora da attendere almeno 30 giorni prima che quest’ultima società sciolga la riserva.

“Sono costretto a ribadire che i lavori per la costruzione del Policlinico sono stati segnati da inaccettabili ritardi – ammonisce ancora una volta Stellato – che impongono una decisiva discesa in campo, elezioni a prescindere, per determinare una pronta ripresa dei lavori, in rapporto all’importanza sociale ed economica di questa infrastruttura. Bene gli appelli dei sindacati confederali e di categoria della Federazione dei Lavoratori delle Costruzioni della provincia di Caserta e il prezioso il contributo del Coordinamento delle Associazioni Casertane alla comune causa, che rappresenterebbe una sconfitta per tutti e per tutto il territorio se non si realizzasse”.

Lo sblocco e la ripresa del Policlinico, ricordiamolo, rappresentano un percorso di crescita culturale per la città e per l’intera provincia, oltre che una migliore ricezione della qualità di assistenza sul piano ospedaliero dei cittadini della provincia di Caserta. Occorrono dunque impegni precisi sulla realizzazione dei tempi di ultimazione e consegna dell’opera, che si sono fortemente dilatati a scapito di tutte le parti. “Tutti dobbiamo collaborare per sostenere questa battaglia di civiltà e sviluppo economico, culturale e sociale della nostra provincia”, ha concluso Stellato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico