Campania

Provinciali Caserta, Zinzi si presenta: “Il centrodestra è unito”

Domenico ZinziCASERTA. Giovedì pomeriggio all’ Hotel Jolly di Caserta è stato ufficialmente presentato alla stampa il candidato alla presidenza della Provincia di Caserta per la coalizione di centrodestra, Domenico Zinzi.

Al suo fianco il senatore Gennaro Coronella, vice coordinatore provinciale del Pdl. Presenti, in platea, i responsabili provinciali dei partiti che compongono la coalizione.

“La compagine di centrodestra – ha esordito Zinzi – è coesa e questo è un messaggio chiaro che voglio lanciare a tutti. Con il centrodestra c’è un rapporto politico collaudato che va avanti da 15 anni. C’è la necessità di ridare orgoglio a questa provincia, troppo spesso penalizzata e che attualmente occupa le ultime posizioni delle classifiche legate al benessere dei suoi cittadini. In primo luogo, bisogna insistere su un punto: la sicurezza. La sicurezza investe numerosi aspetti della vita della gente e oltre al contrasto al crimine essa può riguardare la sicurezza degli edifici scolastici, delle strade e del territorio”.

Successivamente, Zinzi ha posto l’accento su quello che sarà uno degli aspetti fondamentali dell’attività di governo: “La trasparenza – ha aggiunto il deputato dell’Udc – è al primo posto. La Provincia deve essere un palazzo di vetro, dove da fuori il cittadino vede e giudica. Da diversi mesi spingo per rendere pienamente operativa la stazione unica appaltante. Ribadisco quanto già detto in altre occasioni: non una sola gara verrà fatta dalla Provincia. Inoltre, è importante rilanciare le grandi opere. Penso alla riapertura dei cantieri del Policlinico, all’aeroporto di Grazzanise e all’interporto, che non ha ancora avuto spinte adeguate per favorire lo sviluppo del territorio”.

E sempre a proposito della trasparenza, non è mancato un accenno alle cosiddette “liste pulite”: “Su questo punto c’è la massima garanzia: i candidati, oltre agli adempimenti di rito, dovranno esibire un certificato che attesti la mancanza di carichi penali pendenti o un’autocertificazione sostitutiva. Qualora dovessi avere ulteriori dubbi, personalmente attiverò un’ulteriore procedura di controllo”.

Zinzi ha ripreso il concetto di “Modello Caserta”, spiegando che “agli ottimi interventi del Governo per combattere la criminalità vanno affiancate iniziative di carattere sociale, che favoriscano lo sviluppo, la crescita e l’occupazione. La Provincia deve essere un punto di riferimento politico-istituzionale per l’intero territorio, facendo sentire la sua autorità politica anche nei settori che non sono strettamente di sua competenza”.

Poi ha passato in rassegna altri punti che faranno certamente parte del programma che entro la prossima settimana sarà stilato assieme agli alleati: rifiuti, depurazione delle acque, bonifica del litorale domizio e rilancio del turismo. La campagna elettorale sarà “una campagna d’ascolto delle diverse realtà del territorio, dalle quali recepiremo i problemi e le richieste”.

Particolare attenzione sarà dedicata ai commercianti degli esercizi di vicinato, dal momento che, ha proseguito Zinzi, “stanno soffrendo l’eccessivo proliferare della grande distribuzione” e al rilancio dell’industria, anche attraverso l’estensione dell’esperimento delle zone franche, già in atto a Mondragone.

L’ultima battuta ha riguardato le elezioni regionali: “Caldoro stravincerà grazie al contributo determinante della provincia di Caserta. A De Luca – ha concluso Zinzi – voglio dire di restare coerente, senza snaturarsi. E’ meglio che resti un uomo di sinistra, compagno di Bassolino”.

Per il senatore Coronella “quella di Zinzi è la migliore candidatura che il centrodestra potesse esprimere. I confronti tra forze alleate sono del tutto normali in ogni campagna elettorale. La nostra Provincia deve riprendere il cammino verso il benessere e lo sviluppo. Il primo impegno – ha aggiunto Coronella – è il risanamento ambientale. Inoltre, un’altra priorità è costituita dai trasporti. Dal mio punto di vista posso garantire che faremo di tutto per la rinascita di questa Provincia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico