Campania

Camorra, arrestati a Rimini fratello e nipote del “Negus”

 NAPOLI. Mario Verde, 54 anni, e il figlio Antonio, 30 anni, sono stati arrestati a Rimini per trasferimento fraudolento di valori con l’aggravante di aver agevolato il clan camorristico Verde di Sant’Antimo di cui sono ritenuti elementi di vertice.

Mario (già sottoposto ai domiciliari) è il fratello del boss Francesco, detto ‘O Negus, a capo dell’omonimo clan, ucciso in un agguato nel 2007. Dalle indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia, e condotte dalla Guardia di Finanza di Rimini, è emergo che i due, trasferitisi da Sant’Antimo in Emilia Romagna prima dell’uccisione del capoclan, attraverso una serie di prestanome gestivano numerose imprese tra Napoli e Caserta.

Sottoposte a sequestro preventivo quote e beni aziendali della “Magic Bingo srl”, della “Beauty Industry sas” e della “Tecnoproject”, oltre a tre vetture in uso ai due.

I finanzieri emiliani hanno verificato come i Verde a Rimini, pur non dichiarando reddito, abitassero in appartamenti di lusso nel centro città con canoni di affitto superiori ai 2mila euro e si servissero di una Bmw X6 e di una Porsche Cayenne in leasing per i loro spostamenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico