Aversa

L’incredibile febbraio dell’Arca Atletica Aversa

 AVERSA. Mese corto quello di febbraio ma ricchissimo di grandi risultati per l’Arca Atletica Aversa. Appena il tempo di festeggiare il titolo italiano conquistato da Antonio Laudante nel getto del peso indoor allievi …

… ed una serie incredibile di titoli regionali nelle varie categorie, ecco che dai regionali individuali e di società svoltisi a Ponticelli, proprio in contemporanea con i tricolori giovanili, arriva una pioggia di titoli e risultati di rilievo dalla categoria cadetti.

Il sabato ritroviamo un grandissimo Gianluca Diana. Per il casalese, tra l’altro in terapia fisiatrica e non proprio al meglio della preparazione, prima una bella prestazione sui 60 piani, quindi un incredibile gara di salto in lungo, dove balza per ben cinque volte sopra il suo primato personale, fermandosi a 5.87, misura che gli permette di conquistare il titolo regionale e guardare con grande interesse al prossimo futuro.

Dai 1000 metri arriva quindi l’acuto di Ivan Slyvko, per il mezzofondista sanmarcellinese, migliore prestazione stagionale e naturalmente titolo regionale, alle sue spalle si comporta bene Luigi Conte, al primo anno di categoria che scende sotto i 3 minuti sulla distanza.

Gianluca Diana Ivan Slyvko

Gianluca Diana

Ivan Slyvko

Angelo Alberico

Ciro Sicuro

Angelo Alberico

Ciro Sicuro

La domenica vede subito la doppietta aversana sui 60 ostacoli con Angelo Alberico a vincere e Luigi Conte alle sue spalle. Dalla pedana del getto del peso primato personale e vittoria per Ciro Sicuro, mentre nel salto triplo doppia il successo Angelo Alberico. Bravo nell’alto Nicola Palmiero, terzo, ma in pratica vola tutta la squadra con Ibraim Niaone, Bogdan Pelin, Eugenio Kotsybynskyy, Giacomo Canelli. Titolo regionale di società scontato, cinque vittorie su dieci gare hanno il loro peso, lasciandosi alle spalle la Libertas Baronissi e l’Ideatletica Salerno.

Inutile dire che a questo punto abbiamo perso il conto della montagna di titoli conquistati in solo 45 giorni da questa società scatenata, capace in pochi mesi di trasformarsi in una vera e propria macchina da medaglie. La stagione invernale non è comunque chiusa e le occasioni per mettere altra carne sul fuoco, sono ancora tante, si ricomincia già venerdì prossimo, sempre da Ancona per i tricolori Master, di certo nell’intera provincia di Caserta è difficile trovare un movimento sportivo simile, tutto concentrato in un solo sodalizio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico