Aversa

La scuola “Parente” commemora le Foibe

da sin. la preside Ferrara, Dello Vicario e GalluccioAVERSA. È stata scelta la scuola media “G.Parente” per celebrare il Giorno del Ricordo, la giornata commemorativa dell’eccidio di migliaia d’Italiani ammassati, vivi e morti, subito dopo la fine della II Guerra Mondiale, nelle profonde foibe dei territori giuliani al confine con la Jugoslavia del dittatore comunista Tito.

Ad intervenire al teatro della scuola, gremito di giovani studenti, Michele Galluccio, consigliere comunale di riferimento delle Politiche Giovanili, e l’assessore alla Istruzione, Gianpaolo Dello Vicario. Dopo la proiezione di un filmato che ha riportato drammatiche testimonianze di sopravvissuti allo sterminio e analisi critiche di storici che hanno lamentato il lungo oblio che ha sepolto sotto il peso dell’indifferenza il sacrificio di oltre 12mila innocenti connazionali, è stato aperto un dibattito.

“Ancora una volta – ha affermato la piccola Flavia, rivolgendosi agli insegnanti – ci avete insegnato che le guerre portano solo odio e morte e che pagano soprattutto i più indifesi. Ma allora perché la politica non le ferma?”. I circa 300 ragazzi delle terze classi hanno seguito la proiezione nel silenzio, a testimonianza dell’interesse e a tratti della commozione per un avvenimento fin troppo a lungo ignorato.

“Sono felice che i ragazzi della ‘Parente’ – ha dichiarato il consigliere Galluccio – ancora una volta abbiano dato dimostrazione di essere sempre pronti a recepire i messaggi che provengono non solo dalla scuola ma anche da tutto ciò che offre loro il territorio”.

Il filmato, della durata di circa 40 minuti, è stato proiettato due volte per permettere anche agli alunni di altre classi di acquisire nuovo conoscenze storiche. L’assessore Dello Vicario, dopo aver ringraziato la dirigente, professoressa Enrichetta Ferrara, rivolgendosi ai numerosi alunni presenti, li ha esortati ad essere orgogliosi di frequentare la “Parente”, prima storica istituzione scolastica aversana, che lui stesso a frequentato. Infine, ha consegnato nella mani della preside, una copia della delibera del Consiglio Comunale, risalente al 2003, che decide l’intitolazione di una via o di una piazza ai “Martiri delle Foibe”.

La mattinata si è chiusa con i saluti della preside Ferrara, che ha ringraziato i due rappresentati dell’amministrazione cittadina per essere sempre un punto di riferimento per la scuola da lei diretta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico