Aversa

Amministrative 2010, appello ai candidati: “Cosa avete fatto fino ad oggi?”

 AVERSA. A fine marzo si vota. Fatta salva l’eventuale “fede” politica personale, considerando che ancora una volta stiamo assistendo a cambi di casacca, giustificati nei modi più vari, …

… finalizzati in realtà non a difendere un’idea ma ad ottenere un posto in lista, meglio se comodo e sicuro, il cittadino elettore prova a chiarirsi le idee per decidere per quale partito o schieramento votare.

Ponendosi una domanda: chi si ripropone dopo una o più consiliature, comunale, provinciale o regionale che sia, che cosa ha dato in termini di fatti al territorio che ha rappresentato per anni, incassando per il lavoro compiuto lauti stipendi e indennità, godendo anche dei tanti vantaggi legati al ruolo istituzionale ricoperto? Si, è vero che i politici uscenti hanno alzato la mano o premuto un pulsante ogni volta che è stato necessario votare nelle assemblee di cui hanno fatto parte, ma le conseguenze di quelle alzate di mano hanno contribuito a risolvere o almeno ad avviare a soluzione i problemi del territorio rappresentato e se si quali?Rispondere alla domanda sarebbe importante per il cittadino elettore che vorrebbe premiare, confermandolo, chi ha lavorato per lui e non cambiare strada perché, come recita un vecchio adagio, “chi lascia la via vecchia per la nuova…”.

E’ per questo motivo che invitiamo i candidati a rendere noto ai lettori di Pupia quanto hanno fatto per il territorio. Magari ricordando i programmi elettorali dell’epoca e indicando quali di quei programmi sono stati centrati o almeno sfiorati. A chi si propone come “il cambiamento” chiediamo di rendere noti i programmi che intende sviluppare, al di là degli spot che recita da tabelloni pubblicitari collocati, spesso, in punti vietati dal codice della strada. Chissà se qualcuno risponderà…

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico