Sant’Arpino

Progetto di ampliamento della scuola “Rocco”

 SANT’ARPINO. Migliorare l’offerta formativa e rafforzare il rapporto scuola-territorio. E’ questo in estrema sintesi il senso del progetto di adeguamento funzionale ed ampliamento dell’Istituto comprensivo “V. Rocco” …

… presentato dal Comune di Sant’Arpino alla Regione Campania per l’accesso ai finanziamenti. Un progetto il cui importo è di poco superiore a un milione di euro (di cui una parte gravante sulla casse del Comune di Sant’Arpino).

La giunta della cittadina atellana ha licenziato favorevolmente il progetto così come ufficializzato dal sindaco Eugenio Di Santo e dagli assessori Elpidio Iorio e Giuseppe Lettera, con deleghe rispettivamente ai Lavori Pubblici e pubblica Istruzione, che hanno seguito in prima persona l’evoluzione dell’iter per la definizione del progetto. “Coerentemente con quanto promesso in campagna elettorale – spiega il sindaco Eugenio Di Santo – l’Amministrazione ha dato una priorità al recupero funzionale delle strutture scolastiche perché intende sempre più investire sulla giovani generazioni. Un progetto che si inserisce in un ambito più vasto di realizzazione di opere la cui concretizzazione farà fare un notevole balzo in avanti alla nostra Comunità in termine di vivibilità”.

“Il progetto preliminare – illustra l’assessore Elpidio Iorio – riguarda la realizzazione di un corpo di collegamento tra i due plessi che attualmente compongono l’edificio scolastico di via Rodari, nonché la realizzazione di un corpo ad “L” da destinare a laboratori. La struttura di collegamento si svilupperà su due livelli, piano terra e primo piano, e ospiterà nuove aule. Nell’edificio a “L” , costituito al momento del solo piano terra, per una superficie lorda di 472 mq, saranno allocati diversi laboratori. Tale struttura avrà anche un collegamento diretto con via Gramsci, in tal modo si renderà possibile l’utilizzo del plesso senza interferire con le attività scolastiche”.

“L’approvazione di questo importante progetto – spiega l’assessore Giuseppe Lettera – dà una risposta definitiva e concreta alla cronica carenza di spazi necessari a fronte alle nuove richieste di iscrizioni che attualmente non possono essere accolte. Non solo: la costruzione di un nuovi e moderni laboratori, attrezzati sin dall’inizio con idonei e avanzati strumenti didattici, rafforzerà e migliorerà notevolmente lo svolgimento di attività in cu eccelle la “Rocco” quali quelle musicali, informatiche e scientifiche. In particolare per i laboratori musicali, nel progetto abbiamo previsto l’acquisto di pianole, pianoforte, violini, flauti traversi, chitarre, leggii ed altro”.

Un’ultima curiosità: nel progetto, al fine di valorizzare e promozionale l’antica e gloriosa storia di Atella e delle sue Fabule, è stato previsto un percorso culturale-didattico, costituito mediante dotazioni iconografiche e strumenti multimediali. Precisamente saranno realizzati dei pannelli murali rappresentanti la storia del Comune; saranno allocati dei totem multimediale per la riproduzione di filmati e documenti relativi alla storia atellana; sarà allestita una mostra permanente di maschere atellane.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico