Orta di Atella

Palazzetto dello sport a pagamento, cittadini protestano

 ORTA DI ATELLA. “Ma gli impianti sportivi comunali non sono beni di tutta la cittadinanza?”.

E’ la domanda che si pone un gruppo di genitori ortesi, i quali criticano la delibera approvata dalla terna commissariale, che ha affidato ad una società sportiva locale la gestione del palazzetto dello sport, e annunciano un’interrogazione da presentare agli esponenti della Prefettura che governano la cittadina.

“Per accedere alla struttura – affermano i genitori – c’è un tariffario, dai 10 euro per un’ora di allenamento ai 40 euro per una partita ufficiale di un’associazione. Quote che si moltiplicano per squadre amatoriali e che arrivano fino ai 400 euro per eventi e manifestazioni. E’ possibile che un bene pubblico debba essere mercificato in questo modo e che non si tenga conto della pari dignità dei cittadini?”.

Tra l’altro per i genitori la gestione è stata affidata “senza una gara pubblica e senza tener conto di altre realtà sportive presenti sul territorio da anni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico