Orta di Atella

Brancaccio: “Anch’io sarò chiaro verso i miei avversari”

Angelo BrancaccioORTA DI ATELLA. “Ho avuto modo di leggere attentamente la nota del professore MichelePisano. Pur rispettando le sue riflessioni, legittime, sulle vicende politiche nazionali e regionali, non posso condividere la sua analisi sugli ultimi dieci anni di politica locale”.

Così il consigliere regionale e commissario provinciale dell’Udeur, Angelo Brancaccio, in risposta alle dichiarazioni rilasciate dall’esponente del Partito Democratico ortese. “Devo ricordare – continua Brancaccio – che lo stessoè stato protagonista e dirigente politico attivo che ha sempre sostenuto e condiviso una filosofia amministrativa che oggi in modo ingeneroso definisce ‘un ostacolo alla democrazia, ai partiti e solo fonte di malaffare’. Invita tutti ad essere chiari fino in fondo. Io comincio a farlo ed infatti lo invito ad esser presente alla pubblica conferenza che terrà in data 10 gennaio, in piazza San Salvatore, per analizzare il consuntivodei 18 mesi dell’amministrazione straordinaria, dell’esito del ricorso al Tar, del documento ‘fasullo’ dei Commissari consegnato alle forze politiche e degli ultimi dieci anni di amministrazione. Non era e nonè nelle mie intenzioni fare pubblicitàad una persona che ha rappresentatoe non rappresenta nulla in questo paese sia sotto l’aspetto politico, elettorale e sociale, ma gli attacchicapziosi e velenosirivolti al sottoscritto e ad una vicenda giudiziaria chemiha riguardato, con il tentativodi demonizzare la mia persona, mi impongono a dare delle risposte immediate e nette. Non saranno quattro ‘professori’ a stabilire o decidere arrogantemente in nome del popolose dovrà esserci discontinuità ochi dovrà essere il prossimo sindaco o consigliere provinciale”.

“I cittadini di Orta, – conclude Brancaccio – per mia fortuna e per sfortuna dei quattro professori, sono adeguatamente maturi per comprendere realmentele vicende, l’mpegno, i risultati ed il malaffare nel nostro paese. Risponderò allo stesso modo, nella forma e nella sostanza, a quantida destra a sinistra, tenteranno di spostare il livello del confronto su attacchi personali o vicende giudiziarie. Nonè da intendersi ciò come ‘minaccia’ ma è una risposta affermativa all’invito rivolto dallo stesso Pisano e cioè ad essere chiari fino in fondo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico