Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Recale, suggerimenti del Pdl sul piano traffico

 RECALE. Il Pdl recalese auspica l’apertura di un tavolo di concertazione fra tecnici, amministratori e rappresentanti dei cittadini per rivedere il piano traffico. Questi i suggerimenti avanzati dai berlusconi all’amministrazione comunale.

INCROCIO VIA NAPOLI-VIA ROMA. Nei pressi del passaggio a livello, il cambio del senso di marcia nell’ultimo tratto di via Napoli, ha reso quell’incrocio particolarmente difficile da impegnare per chi lascia via Napoli e vuole imboccare via Roma in direzione piazza Matteotti. La visuale è pessima a causa delle ridotte dimensioni di questo sbocco. I rallentamenti in seguito alla chiusura o all’attraversamento del passaggio a livello riducono ulteriormente lo spazio utile su via Roma e la curva di via Marianna Gadola contribuisce a rendere pericoloso l’impegno dello stesso per chi proviene da via Gadola in direzione Casagiove. Riteniamo utile una revisione di tale senso di marcia che potrebbe coinvolgere anche l’ultimo tratto di via Gibuti da rendere a doppio senso. Il riassetto dei sensi unici in tale zona potrebbe portare anche ad un decongestionamento di Viale dei Pini che, con questo piano traffico, è diventato l’unica valvola di sfogo “sicura” per tutto il traffico del rione.

VIA SALK. Abbiamo già espresso la nostra solidarietà agli oltre ottanta residenti che hanno sottoscritto un esposto in cui vengono evidenziate le difficoltà del doppio senso di marcia in una strettoia come questa. E’ stata denunciata l’inadeguatezza della strada e della rotonda di Piazza della Repubblica al traffico dei mezzi pesanti che, più volte, hanno danneggiato l’arredo urbano. Si provveda alla messa in sicurezza del transito pedonale in quanto spesso si assiste al passaggio ad elevata velocità dei veicoli. Proponiamo inoltre di sfruttare il prolungamento di via Borsellino per rendere via Salk senso unico, installare dei dissuasori di velocità e vietare il transito ai mezzi pesanti. Sarebbe inoltre auspicabile un maggior controllo del parcheggio selvaggio attuato da tanti genitori negli orari d’ ingresso ed uscita dal plesso scolastico potendo essi usufruire dell’ area parcheggio di Piazza della Repubblica.

VIA GIBUTI. Quanto e a chi giova il senso unico lungo questa arteria? Riteniamo inutile un senso unico in via Gibuti considerando le adeguate dimensioni della stessa al transito su due sensi di marcia e considerandola una delle migliori vie di transito per chi dal centro storico deve raggiungere i rioni a nord e viceversa. Se senso unico deve essere, va rivista anche via Roma.

VIA ROMA. Nonostante il senso unico i cittadini hanno segnalato fasce orarie in cui la sosta giornaliera degli autoveicoli determina un ostacolo al deflusso del traffico; nelle ore serali diviene invece una pista per stupidi imitatori di Valentino Rossi e Michael Schumacher. Scorribande notturne segnalate anche lungo via Municipio in direzione Capodrise. Urgono misure di contrasto all’alta velocità prima che qualcuno ci lasci le penne.

VIA ANDOLFATO. Il senso unico del primo tratto di via Andolfato (da via S.Salvatore verso via Unità d’Italia) viene sfruttato pochissimo per imboccare via San Salvatore invece sono tanti quelli che, infrangendo il senso unico, ritengono “più comodo” utilizzare quel tratto per dirigersi verso via Unità d’Italia. Basta trascorrere nei pressi di quella zona dieci minuti e constatarlo di persona o notare le macchine in sosta che direzione hanno.

CARTELLO “ECCETTO MEZZI AGRICOLI”. Lo stravolgimento dei sensi unici nei pressi del centro storico costringe i contadini ad allungare il tratto stradale che conduce ai fondi. Considerando la velocità di marcia dei mezzi agricoli e la necessità che hanno di ridurre al minimo il transito su strade urbane, consigliamo di apporre questo cartello ad ogni segnale di senso unico o divieto di accesso presente.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico