Italia

Delitto Borghetto, fermato tabaccaio

carabinieriSAVONA. I carabinierihanno fermato Marco Francesco Virgilli, un tabaccaio di 34 anni di Borghetto Santo Spirito (Savona), per l’omicidio della 29enne Francesca Bova, trovata uccisa, con la testa fracassata, nella cantina del palazzo in cui abitava con i genitori, in via Milano.

La giovane, separata e madre di un bambino di otto mesi, era scomparsa da venerdì.Era cameriera e faceva lavori saltuari. Abitava con i genitori nel condominio Gardenia, un palazzo di cinque piani alle spalle dell’Aurelia, tra le tante seconde case di vacanza di Borghetto.

Separata dal marito, un immigrato marocchino, aveva allacciato una nuova relazione con un uomo da cui aveva avuto il bimbo, ma anche questa relazione era terminata. I carabinieri hanno ascoltato sia l’ex marito sia l’ex compagno e padre del bambino.

Il suo corpo, in una pozza di sangue, è stato trovato casualmente da uninquilino dello stesso condominio nel pomeriggio, sceso nelle cantine dopo che era saltata la corrente elettrica in casa. La donna potrebbe essere colpita a morte più volte con un oggetto contundente che però non è stato trovato nelle vicinanze del cadavere.

Sconosciuto, al momento, il movente del delitto che potrebbe essere a sfondo passionale o legato ad una passione che la donna avrebbe avuto per i videopoker, tanto da maturare debiti con lo stesso tabaccaio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico