Italia

Aeroporti, arrivano i body scanner in Italia

body scanner ROMA. I body scanner arriveranno anche negli aeroporti italiani. Lo annunciano i ministri degli Esteri, Franco Frattini, e degli Interni, Roberto Maroni.

Dopo il fallito attentato sul volo Amsterdam-Detroit nel giorno di Natale, aumentano, quindi, le misure di sicurezza in tutti gli aeroporti del mondo. Il nuovo provvedimento si aggiunge aicontrolli adottati dopo l’11 settembre: il controllo sul bagaglio a mano, il divieto di portare a bordo oggetti taglienti, l’obbligo di togliersi le calzature per passare i check (dopo Richard Reid, il terrorista “delle scarpe), e la proibizione di portare a bordo bottigliette con più di 100 ml (dopo i tentati attentati con l’esplosivo liquido in Gran Bretagna).

L’introduzione del body scanner (che in pratica costringe i viaggiatori a mostrarsi nudi prima di salire a bordo) però innesca la polemica sulla privacy. Tuttavia, per il ministro Maroniè un problema superato”con scanner poco invasivi della figura del corpo del passeggero, che appare opacizzato all’operatore, ma è in grado di rilevare qualunque anomalia, come la presenza di un sacchetto o di un oggetto”. Il ministro Frattini, da parte sua, osserva che “i terroristi cercano strumenti sempre più sofisticati per eludere i controlli. La privacy delle persone è un diritto assoluto e inviolabile ma il diritto di non saltare per aria, è la precondizione di tutte le libertà”.

Anche in Gran Bretagna diverse associazioni protestano, soprattutto perchégli apparecchi rischiano di infrangere le leggi per la tutela dei minori, che proibiscono la creazione di immagini oscene dei bambini. Ai ministri di Londra viene infatti chiesto di esentare i minorenni da tale controllo, oltre a pretenderegaranzie che le immagini dagli 80mila scanner previsti, comprese quelle dei vip, non finiscano su internet.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico