Home

Mercato, il “saccheggio” del Mancio: si punta a Kjaer, Ledesma e Cassano

Roberto Mancini Da oggi Roberto Mancini e Carlo Ancelotti potranno dire di aver qualcosa in comune.

I due – che sono stati agli opposti durante le loro carriere, l’uno essendo l’emblema della Lazio scudettata, l’altro della Roma, l’uno trascinando l’Inter alla vittoria del campionato dopo un digiuno durato oltre 15 anni, l’altro portando ai trionfi internazionali il Milan – ora entrambi guardano all’Italia dall’Inghilterra con gli occhi di chi, grazie ai tanti milioni messi a disposizione dagli arabi del Manchester City e da Abramovic, vuole formare una squadra vincente.

Mentre Ancelotti insegue Iaquinta, dopo aver fallito il tentativo di portare a Londra Pirlo e Gattuso, Mancini prepara un mercato di grande livello che verte principalmente su tre giocatori, ognuno per un reparto diverso: il difensore del Palermo Kjaer, vera rivelazione di questa prima metà del campionato, il centrocampista della Lazio Ledesma, in rotta con Lotito, e Antonio Cassano, vero amore del tecnico di Jesi che lo ha già più volte corteggiato quando allenava l’Inter.

Insomma, dopo l’acquisto di Viera dall’Inter non si ferma la “pesca” in Italia perché l’obiettivo è quello di costruire, in vista della prossima stagione, una squadra capace di essere grande protagonista sia in Campionato che in Champions League. Il club inglese ha bisogno di un difensore giovane con grandi possibilità di miglioramento e così l’obiettivo è Kjaer, difensore del Palermo. Difficilmente Zamparini lascerà partire il danese entro la fine del mercato di riparazione in quanto vuole cercare di trarre economicamente il massimo a fine stagione ma un’offerta faraonica degli sceicchi arabi potrebbe convincere il patron rosanero. Casomai dovesse fallire il colpo, Mancini ha già pronta l’alternativa: Ranocchia. Il difensore del Bari si sta mettendo bene in mostra con la maglia dei pugliesi ma si tratterebbe di un affare possibile a giugno. Per quanto riguarda il centrocampo, ci sono giocatori disponibili ma il Mancio, ormai da anni, sogna di poter allenare Ledesma che più volte aveva proposto alla dirigenza dell’Inter senza essere mai ascoltato. Anche in questo caso i milioni potrebbero far cadere la resistenza di Lotito e tentare il giocatore, in fondo anche Kakà non seppe dire subito no.

L’attacco con Adebayor e Tevez sembra essere al completo. Infatti, la punta del Togo, a seguito dell’attacco al bus subito dai guerriglieri indipendenti venerdì sera, difficilmente giocherà la Coppa d’Africa e quindi sarà a disposizione del Mancio anche se, essendo reduce da una situazione simile, la condizione psicofisica non può essere la migliore. In questo caso si potrebbe aprire uno spiraglio per Cassano: l’attaccante della Sampdoria è il più grande amore di Mancini ma per adesso sembra non voler lasciare Genova. Almeno fino a giugno? Chissà…

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico