Caserta

Franco Viola: “Le metafisiche del colore nel terzo millennio”

 CASERTA. A metà strada della sua tappa casertana (a giugno sarà infatti in Siberia, precisamente a Novosibiski), la mostra dell’artista Franco Viola dal titolo “Le metafisiche del colore nel terzo millennio” …

… sarà oggetto di un convegno di studi, fissato per il 13 gennaio, alle 11, nell’aula magna della Facoltà di Studi Politici “Jean Monnet”, al Belvedere di San Leucio.

Per l’occasione saranno presenti alcuni dei nomi più interessanti della critica d’arte, come Lóránd Hegyi, Gaia Salvatori, Alfredo Fontanella, il critico d’arte dell’Herald Tribune David Galloway, e Massimo Sgroi, che è anche curatore della mostra. Le tele del pittore, definito “uno dei migliori neo-espressionisti d’Europa”, frutto del suo interesse per il minimalismo di Barnett Newman, la luminosità del colore e il lirico astrattismo di Mark Rothko, nonché il concetto del sublime delle opere di Clyfford Still, saranno in mostra fino al 31 gennaio negli spazi del Museo di Arte Contemporanea di Caserta al Belvedere di San Leucio.

Mercoledì 13 gennaio sarà inoltre presentato al pubblico e alla stampa il catalogo che raccoglie le immagini della ventidue tele di Franco Viola in esposizione, nonché i contributi critici di Massimo Sgroi, David Galloway, Gottfried Knapp, Lóránd Hegyi e Manfred Schneckenburger.

L’evento rientra nel ricco calendario di eventi ideato dall’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta per l’intero periodo invernale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico