Caserta

Arte e Design, doppio appuntamento a San Leucio

 CASERTA. Doppio appuntamento internazionale domani, mercoledì 13 gennaio, per il borgo di San Leucio. Su iniziativa dell’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta, …

… il Real Sito sarà l’epicentro di nuove contaminazioni, legate ai temi del design da un lato e dell’arte contemporanea dall’altro. In programma due convegni, che proporranno un ponte ideale tra il passato e il presente della “città dell’utopia” voluta da Ferdinando IV di Borbone.

“Sensibile Scape – La performatività del design alla scala urbana e territoriale” è il titolo della prima iniziativa, alle ore 9.30 nella sala conferenze del Belvedere di San Leucio, a cura della Facoltà di Architettura della Seconda Università degli Studi di Napoli e che rientra nel progetto “Le Luci e la Pietra. San Leucio Design LAB 2009” su nuovi possibili allestimenti del borgo leuciano, promosso dall’Ept con la direzione artistica dell’architetto Giuseppe Coppola. Il convegno è organizzato in due sessioni. In mattinata è previsto l’intervento di relatori internazionali, che illustreranno il loro approccio al progetto di design. Tra gli ospiti ci saranno Pascal Amphoux (Università di Nantes), Jurgen Bey (NL), Andrea Branzi, Stefano Mirti (Id-Lab), Jose Luis Vallejo (cosistemaurbano, Madrid). Nella sessione pomeridiana, una tavola rotonda con interventi, tra gli altri, degli artisti e designer coinvolti nella mostra “Le Luci e la Pietra”: Cinzia Anguisssola D’Altoè, Mario Buono, Salvatore Cozzolino, Laura Cristinzio, Riccardo Dalisi, Setsu e Shinobu Ito, Ugo Marano, Francesca Muzzillo, Felix Policastro, Franco Raggi, Luca Scacchetti, Patrizia Scarzella, Renata Valente. Saranno affrontate le sfide del design nel prossimo futuro, incentrate proprio nella capacità di innescare processi evolutivi sul territorio, attraverso l’inserimento di oggetti fisici a varie scale, la creazione di performances, l’utilizzo di tecnologie avanzate e interattive.Si dibatterà dunque dei nuovi orientamenti del design come cultura progettuale che svolge un ruolo innovativo alla scala del territorio. La mostra “Le Luci e la Pietra” sarà visitabile fino al 16 gennaio.

“Le metafisiche del colore nel terzo millennio” è il titolo del secondo evento di domani alle ore 11 nell’aula magna della Facoltà di Studi Politici “Jean Monnet”, sempre a San Leucio. A metà strada della sua tappa casertana (a giugno sarà infatti in Siberia, precisamente a Novosibiski), la mostra dell’artista Franco Viola dal titolo “Le metafisiche del colore nel terzo millennio” sarà oggetto del convegno di studi che porterà a San Leucio alcuni dei nomi più interessanti della critica d’arte internazionale, come Lóránd Hegyi, Gaia Salvatori, Alfredo Fontanella, il critico d’arte dell’Herald Tribune David Galloway, e Massimo Sgroi, curatore della mostra. Le tele del pittore, definito “uno dei migliori neo-espressionisti d’Europa”, frutto del suo interesse per il minimalismo di Barnett Newman, la luminosità del colore e il lirico astrattismo di Mark Rothko, nonché il concetto del sublime delle opere di Clyfford Still, saranno in mostra fino al 31 gennaio negli spazi del Museo di Arte Contemporanea di Caserta al Belvedere di San Leucio. Entrambi gli eventi rientrano nel ricco calendario ideato dall’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta per l’intero periodo invernale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico