Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

L’associazione ‘Masslo’ riceve premio “Cesena città della pace”

Renato NataleCASAL DI PRINCIPE. Importante riconoscimento per l’associazione di volontariato “Jerry Essan Masslo” di Casal di Principe.

L’organismo, che vede tra i soci fondatori i dottori Renato Natale (nella foto), responsabile, Corrado La Rocca e Gianni Grasso, ha ricevuto, nei giorni scorsi, dal sindaco di Cesena Paolo Lucchi il premio “Cesena città della pace”. Un riconoscimento che giunge in un momento particolare per il sodalizio che si sta occupando, proprio in questi giorni, dell’accoglienza di centinaia di immigrati che stanno giungendo sul litorale casertano da Rosarno, dopo i noti fatti verificatisi nella città calabrese.

“Tenuto conto dell’attività svolta in questi anni dall’associazione di volontariato Jerry Essan Masslo di Casal di Principe, in particolare – si legge nella delibera di assegnazione – le attività di: a) assistenza medico-sociale di base e specialistica a tutte le persone bisognose, senza distinzione di razza, religione e sesso; b) assistenza residenziale e domiciliare agli anziani e ai disabili; c) assistenza , ascolto e recupero dei tossicodipendenti, dichiarando la propria disponibilità per la gestione di strutture residenziali e/o semiresidenziali terapeutiche per tossicodipendenti; d) trasporto infermi; e) informazione e formazione, rivolta non solo agli aderenti, ma a tutti i cittadini, tese alla crescita di una nuova cultura della solidarietà e della cittadinanza, per combattere ogni forma di emarginazione, di tipo culturale, economica-occupazionale, o razziale, favorendo nuova occupazione ed integrazione; f) assistenza ai minori, in particolare quelli a rischio emarginazione e devianza, anche attraverso attività ricreative e sportive. Preso atto del grande valore civile dell’attività svolta dall’associazione di volontariato Jerry Essan Masslo di Casal di Principe e ritenuto di condividere la proposta avanza dal centro per la pace assegna per il 2009 il premio all’associazione casertana.

“Un premio – ha dichiarato il dottor La Rocca – che, per il valore simbolico, ci rinfranca di tanta indifferenza che registriamo soprattutto tra le istituzioni locali, non tra le persone che quotidianamente ci manifestano la propria solidarietà e ci aiutano ad andare avanti. Tra le attività svolte dal centro ‘Masslo’, da evidenziare l’assistenza medica a favore degli extracomunitari attraverso il sistema ‘Stp’, ossia straniero temporaneamente presente sul territorio italiano, grazie ad un protocollo d’intesa con la Regione Campania. Un sistema che consente non solo di sottoporre a visite mediche gli immigrati, regolari o meno, ma anche di prescrivere medicinali e di servirsi delle strutture sanitarie pubbliche”.

Nelle scorse settimane, poi, all’interno del centro ‘Masslo’, che ha la propria roccaforte nella Fondazione “Fernandez” di Castelvolturno, è stato girato un film-documentario dal significativo titolo “Non tutti vengono per nuocere”, i cui diritti sono stati acquistati anche dalla Rai.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico