Campania

Coppa Italia, la Juve travolge il Napoli. Ai quarti anche Milan e Catania

Ciro FerraraTORINO.La Juventus batte il Napoli 3-0 e si qualifica per i quarti di Coppa Italia. I partenopei, quindi, “salvano” la loro vecchia gloria Ciro Ferrara, che almeno per il momento resta sulla panchina bianconera.

Nel prossimo turno la Juve affronterà l’Inter a San Siro. Ad aprire le marcature, al 27′,è stato il brasiliano Diego, poi nel secondo ha raddoppiato il capitano Alex Del Piero, che poco prima aveva centrato il palo, seguito da una traversa dell’azzurro Hamsik, che poteva riaprire la partita, chiusa invece dal rigore siglato dallo stesso Del Piero dopo un fallo di Contini (espulso per doppia ammonizione) su Diego.

“Era una partita molto, molto importante per tutti noi: per me, ma per tutti quanti. Abbiamo giocato con umiltà e determinazione, abbiamo meritato di vincere”, ha commentato Ciro Ferrara, che, sulla decisione del Cda bianconero di intervenire sul mercato per rafforzare la squadra, ha aggiunto: “In questo periodo ci sono tante indiscrezioni: di sicuro dovremo intervenire sul mercato. Diversi giocatori sono andati via, c’è qualche infortunato: dobbiamo integrare la rosa”.

CORI CONTRO BALOTELLI. Alla fine del primo tempo, con i bianconeri già in vantaggio, dalla curvajuventina sono partiti ancora una volta cori contro l’attaccante dell’Inter Balotelli. Nonostante gli inviti dello speaker al fair play e al ripudio del razzismo, fischi e cori si sono intensificati: “Non si sono negri italiani”. Tanti anche i petardi esplosi sia dai tifosi bianconeri che da quelli del Napoli. Al termine della partita è esplosa la rabbia dei tifosi partenopei che hanno dato vita a una sassaiola contro gli steward in servizio allo stadio: il bilancio è di cinque feriti, tre sono stati portati in ospedale e uno sarà tenuto in osservazione per tutta la notte. I quasi duemila sostenitori napoletani, che hanno anche devastato alcune toilette, sono stati trattenuti dalla polizia all’interno dello stadio. Uno di loro è stato fermato.

HIDDINK A TORINO.A Torino sarebbe stato visto Guus Hiddink, indicato come il possibile successore di Ferrara in caso di esonero. Il titolare di un ristorante spesso frequentato da giocatori bianconeri ha detto in un’intervista a un’emittente televisiva che il tecnico olandese ha pranzato da lui. Da Mosca però l’agente di Hiddink ribadisce: “In questo momento Guus rimane il ct della Russia al 100% e non abbiamo avuto colloqui con nessuno dei club citati dai media, in particolar modo quelli italiani”.

AI QUARTI ANCHE MILAN E CATANIA. Nelle altre gare di giornata si sono qualificate ai quarti ancheMilan e Catania. I rossoneri hanno battuto il Novara per 2-1, con gol di Inzaghi e Flamini e del piemontese Gonzales. Mercoledì il Milan affronta nei quarti la vincente di Udinese-Lumezzane che si gioca giovedì. Il Catania ha battuto 2-1 a Marassi il Genoa: doppietta di Gianvito Plasmati e del catanese Rossi. I siciliani incontreranno nel prossimo turno la Roma.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico